rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

La storia di Graziella Campagna diventa un fumetto

Presentata al PalaCultura la graphic novel realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Basile con la collaborazione di docenti e professionisti come Lelio Bonaccorso: “Così è possibile raccontare qualcosa di complesso in maniera molto semplice”

La vita, la storia, di Graziella Campagna - raccontata ai giovani con il loro linguaggio. Dopo essere stata portata sul piccolo schermo col film tv La Vita Rubata, la storia di Graziella è stata impressa sulle pagine di un fumetto, una graphic novel, realizzata dagli studenti del liceo artistico “Basile” di Messina e presentato al PalaCultura proprio in occasione della Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie alla presenza del sottosegretario all’istruzione Barbara Floridia. “La memoria – ha detto - è un dovere oltre che un diritto per ciascuno di noi. Questo si insegna essenzialmente a scuola e si deve coltivare anche utilizzando linguaggi diversi, quello dei fumetti così come il linguaggio della musica. Il linguaggio delle immagini è importante e fa sì che la memoria possa restare impressa nei confronti dei ragazzi”.

Il progetto, ideato e coordinato da Michela De Domenico, ha avuto come obiettivo quello di veicolare temi dal forte impatto sociale. I ragazzi hanno potuto lavorare con professionisti del settore, come Lelio Bonaccorso, fumettista di fama nazionale.

“Con i fumetti si può raccontare qualcosa di complesso in maniera molto semplice – ha spiegato Bonaccorso - soprattutto all'estero è una prassi mentre qui da noi è una cosa che è arrivata negli ultimi anni ma che trova sempre più spazio soprattutto nelle scuole, con grandissima efficacia. È importante che si comprenda il valore delle storie e come il fumetto può veicolare dei concetti molto complessi, l'immigrazione o la Shoah piuttosto che la mafia, in maniera semplice”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia di Graziella Campagna diventa un fumetto

MessinaToday è in caricamento