rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Montalbano Elicona

Lavori alla strada di collegamento tra Falcone e Montalbano non soddisfacenti, la rabbia dell'amministrazione

Il sindaco Taranto e il responsabile dell'area tecnica Mobilia sono tornati a sottolineare le condizioni della arteria agricola di collegamento con la frazione Santa Barbara che nel periodo invernale presenterà gli stessi problemi riscontrati prima dell'inizio delle opere

I lavori nell'ex strada agricola Falcone-Santa Barbara per il collegamento con Montalbano elicona non sono stati eseguiti a regola d'arte. Il sindaco Filippo Taranto e il responsabile dell'Area tecnica Massimiliano Mobilia hanno inoltrato richiesta di accesso agli atti sulle opere eseguite e liquidate fino al 14 aprile 2022, atti su varianti e sui provvedimenti di nomina dell'organo di collaudo tecnico amministrativo.

"Sin dall’inizio dei lavori questa Amministrazione ha cercato di sensibilizzare gli attori del procedimento riguardo ad alcune criticità relative all’esecuzione dei lavori - si legge nella nota del sindaco di Montalbano e di Mobilia - in questione innanzi tutto legate alla necessità di realizzare, finalmente, una adeguata e durabile pavimentazione stradale, e secondariamente alla paventata ipotesi, poi purtroppo verificatasi, di esecuzione dell’asfalto durante la stagione invernale". Con varie note pec l'amministrazione comunale aveva già sottolineato il rischio di realizzazione della pavimentazione durante il periodo invernale, segnalati diffusi smottamenti delle scarpate e deterioramenti della pavimentazione stradale. In una riunione al Genio civile nel febbraio scorso erano state date rassicurazioni al Comune di Montalbano ma anche ancora oggi non si sono cncretizzate. Con la prossima stagione invernale la percorribilità della strada sarà pressappoco paragonabile alla situazione prima dell'inizio dei lavori. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori alla strada di collegamento tra Falcone e Montalbano non soddisfacenti, la rabbia dell'amministrazione

MessinaToday è in caricamento