Cronaca Lipari

Vulcano in eruzione, Milazzo piange la guida escursionista morta a Stromboli

Si chiama Massimo Imbesi il trentacinquenne che ha perso la vita sul sentiero Punta dei Corvi. Il turista brasiliano vivo per miracolo. Soccorsi altri due escursionisti. Rapporto su una tragedia che rientra lentamente alla normalità, dopo il caos a Ginostra. Che ancora brucia

foto Maria Cristina Saia

Si chiama Massimo Imbesi, 35 anni, di Milazzo, il ragazzo morto a Stromboli dopo l’esplosione del vulcano che ha travolto Ginostra con il suo magma e causato incendi nella frazione del Lipari.

Massimo IMbesi-2L’annuncio lo aveva già dato il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni e lo aveva confermato anche il comandente dei vigili Giuseppe Biffarella, ma hanno aspettato di avvisare i parenti prima di dare il nome della vittima. Il ragazzo era lì per lavoro. Si tratta infatti di un provetto escursionista, un naturalista che nel sentiero della zona Punta dei Corvi è stato colpito dal fuoco fuoriuscito dal cratere. Massimo Imbesi, nativo di Milazzo viveva ad Imperia ed era con un turista brasiliano che si era rivolto a lui come guida escursionista. Il turista è rimasto ferito, per fortuna non in pericolo di vita.

Nel frattempo sono una settantina gli abitanti di Ginostra evacuati, in particolare turisti tedeschi che non ne hanno voluto sapere di rimanere di notte nella frazione di Lipari maggiormente colpita dall’eruzione vulcanica.

Una eruzione che a quanto pare ha colto di sorpresa la protezione civile che non era stata messa in allarme dai parametri registrati anche se si parla della più violenta esplosione dal 1985 ad oggi, da quando è in atto il sistema di rilevamento.

Le operazioni dei vigili del Fuoco | VIDEO

La situazione è invece più tranquilla a Stromboli, più riparata rispetto a Ginostra e anche la nuve di fumo che aveva avvolto l’isola si sta diradando grazie all’intervento degli elicotteri, sono entrati in azione anche i vigili del fuoco – che stanno segnendo gli incendi.

Oltre la vittima e l’amico escursionista ferito, altri due ragazzi sono stati soccorsi e tratti in salvo. Difficoltosi i soccorsi in quell’area per via sia del fuoco che del costone ripido.

"Rabbia e dolore" per la morte del giovane escursionista sull'Isola di Stromboli viene espressa dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. "Ho sentito telefonicamente il sindaco di Lipari - dice il governatore -  e sono in stretto  contatto con il capo della nostra Protezione civile, che mi aggiorna costantemente sull'evolversi della situazione, che adesso sembra sotto controllo. Alla famiglia del ragazzo deceduto sul vulcano - conclude - va il cordoglio del governo regionale, ai feriti l'augurio di una pronta guarigione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vulcano in eruzione, Milazzo piange la guida escursionista morta a Stromboli

MessinaToday è in caricamento