Suicidio in via Nazionale, era stata tra i testimoni al processo Campagna

Una donna di settantanni si è lanciata nel vuoto da una palazzina a Villafranca tirrena. Problemi di salute secondo quanto si apprende alla base del gesto

La via nazionale a Villafranca tirrena nei pressi del distributore Eni

Gravi problemi di salute. Sarebbero queste le motivazioni dietro il gesto di una settantenne che domenica intorno alle 23 si è tolta la vita nei pressi del distributore di benzina Eni in via Nazionale. La donna si è gettata dal sesto piano di una palazzina che si affaccia lungo la strada che collega i comuni della fascia tirrenica. I carabinieri della stazione di Villafranca tirrena sono intervenuti sul luogo della tragedia che ha scosso la cittadina visto che la settantenne era molto conosciuta. La donna era stata anche testimone e chiamata a deporre al processo per l'omicidio della 17enne Graziella Campagna, vittima di mafia. Secondo quanto si apprende la morte della donna non avrebbe nulla a che vedere con la deposizione resa durante i lunghi anni del procedimento penale per la barbara uccisione della ragazzina di Saponara. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Provvidenza Grassi, maxi risarcimento ai familiari e condanne per tre funzionari del Cas

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • Incidente stradale vicino Villa Dante, tra i feriti un bimbo

  • Ioppolo in tribunale per l'omicidio dell'ex fidanzata rischia il linciaggio, quindici militari per fermare la rabbia

  • Un uomo sulla nave minaccia di buttarsi giù, ore di terrore alla Marittima

  • Comune di Tortorici nella bufera dopo gli arresti per mafia, “Andiamo avanti per il bene del paese”

Torna su
MessinaToday è in caricamento