rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Venti professionisti messinesi contro il supergreen pass, identificati dalla polizia alla Marittima

Il gruppo si è presentato agli imbarchi delle navi veloci per recarsi a Reggio Calabria, tra loro docenti e avvocati che rivendicano il diritto alla mobilità

Professionisti si ribellano al supergreen pass e compiono un atto di disobbedienza civile dal nome del loro stesso gruppo. Secondo quanto informano loro stessi in un comunicato alle 12 e 15 i venti, provenienti da Messina e dalla provincia, si sono recati all’imbarco delle navi veloci per potere andare a Reggio Calabria "Fermati dal personale della polizia, perché privi del green pass da vaccino, hanno rivendicato il loro diritto alla libera circolazione, sancito dall’articolo 16 della costituzione repubblicana, che stabilisce che “ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale”. I funzionari di polizia hanno replicato che avevano disposizione di non consentire ai non vaccinati di accedere alle navi, in base a un decreto del governo. Il gruppo di cittadini ha insistito che, secondo la costituzione, un governo non può limitare con proprie disposizioni le libertà personali. Ha poi aggiunto che è oggi possibile muoversi con mezzi propri in tutte le regioni d’Italia e d’Europa, e che questo diritto è invece negato ai siciliani". A questo punto, i cittadini hanno chiesto che fosse redatta una relazione di servizio da inviare alle autorità di pubblica sicurezza, che attestasse i fatti.

La polizia ha quindi proceduto a identificare alcuni dei presenti, tra i quali, la professoressa Eva Buttà, il professore Dario Caroniti, la musicista Maria Grazia Caffarelli, l’avvocato Emilio Fragale, la professoressa Cristina Oliveri, la studentessa Sonia Pantano, la professoressa Melissa Rodilosso, l’avvocato Michele Schinella, la professoressa Rosaria Scimone. "Respinti così agli imbarchi i cittadini sono tornati alle proprie attività, consapevoli che il diritto al lavoro dei pendolari e il diritto alle cure dei malati siciliani e calabresi - concludono - è attualmente sospeso dal governo e che questa palese violazione dei loro diritti è avvenuta nel silenzio dell’intera rappresentanza parlamentare e l’avallo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella".

Controlli sullo Stretto per il supergreen pass

Per l'attraversamento dello Stretto non è consentita la deroga per motivi di studio e sanitari che vale invece per le isole minori. In pratica chi per ragioni di studio o di sanità deve recarsi da Messina e Reggio Calabria non essendo vaccinato o guarito dal Covid non può farlo. L'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza prevede che: 

1. A decorrere dal 10 gennaio 2022 e fino al 10 febbraio 2022, l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico per gli spostamenti da e per le isole minori e della Laguna di Venezia per documentati motivi di salute e di frequenza, per gli studenti di età pari o superiore ai 12 anni, dei corsi di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado, è consentito anche ai soggetti muniti di una delle Certificazioni verdi COVID-19 di cui all’art. 9, comma 2, lett. c) del decreto– legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito con modificazioni dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, e successive modificazioni.

2. Per il medesimo periodo stabilito al comma 1, agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado è consentito l’accesso ai mezzi di trasporto scolastico dedicato e il loro utilizzo, in deroga a quanto previsto dall’art. 9-quater, comma 1, del decreto legge 22 aprile 2021, n. 52 come modificato dall’articolo 1, comma 2, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 229, fermo restando l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 ed il rispetto delle linee guida per il trasporto scolastico dedicato di cui all’allegato 16 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021. 3. Resta fermo quanto previsto dal comma 2 dell’art. 9-quater del citato decreto–legge 22 aprile 2021, n. 52.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venti professionisti messinesi contro il supergreen pass, identificati dalla polizia alla Marittima

MessinaToday è in caricamento