rotate-mobile
Cronaca Giostra

Svincolo Giostra-Annunziata, Mondello: "Ecco cosa ha bloccato l'opera dopo il collaudo del 2009"

L'assessore ai Lavori Pubblici in sopralluogo sulla rampa mai aperta insieme a sindaco e alcuni consiglieri comunali. Completato il progetto di fattibilità tecnico-economica per l'appalto integrato. "Rammarico per non potere utilizzare le somme del disavanzo a causa della mancata approvazione del consuntivo"

Si è tenuto questo pomeriggio un sopralluogo presso i due viadotti denominati “O” e “P” del sistema degli svincoli Giostra-Annunziata, alla presenza del sindaco Cateno De Luca, dell’assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Mondello, e dei consiglieri comunali Serena Giannetto, Nello Pergolizzi, Francesco Cipolla e Alessandro De Leo. È stato verificato lo stato dell’arte dell’opera che aspetta da anni di essere completata, fondamentale per la viabilità cittadina; i lavori dei due viadotti sono stati iniziati nel 1998 e conclusi con gli impalcati nell’anno 2004 circa. Le prove di carico sugli impalcati sono state eseguite nell’anno 2005. Ed il collaudo statico nel 2009. Trent’anni per realizzare un’opera che non si è mai messa in esercizio. “Nessuno mai si è preoccupato di comprendere – ha commentato l’assessore Mondello – il perché di questo “stallo” nel mettere in esercizio un’opera così strategica. A partire dal nostro insediamento abbiamo pensato che fosse necessario aprire le rampe e così a seguito di una serie di accurati controlli, da me fortemente voluti, ci siamo resi conto che ‘forse’ qualcosa non tornava: ebbene i lavori relativi ai sostegni (ritegni) risultavano non realizzati secondo la regola dell’arte, in parte in difformità al progetto e in parte risultavano ammalorati.

Nell’ottica del “fare” dell’amministrazione De Luca, attraverso il buon senso e la capacità di tecnica di intuire possibili soluzioni, hanno portato a vedere oltre, innescando il circolo virtuoso che siamo soliti attivare, predisponendo l’opportuna programmazione, il reperimento delle somme e quindi l’esecuzione dei lavori. Unico grande rammarico, il non potere utilizzare le somme del disavanzo, appositamente appostate per i lavori di adeguamento della rampa, a causa della mancata approvazione del consuntivo in consiglio comunale, manovra che avrebbe consentito in tempi rapidi di sciogliere l’atavico nodo dello svincolo. Ad oggi comunque, è stato completato il progetto di fattibilità tecnico-economica, che consente con la nuova normativa semplificata, di predisporre un appalto integrato, che in opere come questa è praticamente quasi obbligatorio.

Ancora una volta ha vinto la voglia di fare, la tenacia nella ricerca di soluzioni accompagnata dalla competenza, che in ambiti come questo è fondamentale per centrare l’obiettivo; non ci si può improvvisare tecnici, né affrontare questioni così complesse senza i necessari approfondimenti. Noi riteniamo di averlo sempre fatto. Messina ha ancora tanti problemi irrisolti, tante questioni dimenticate la cui soluzione può fare la differenza; questa città merita tanto e ha tanto da dare: a noi sapere cogliere le immense potenzialità che ci offre”, ha concluso l’assessore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svincolo Giostra-Annunziata, Mondello: "Ecco cosa ha bloccato l'opera dopo il collaudo del 2009"

MessinaToday è in caricamento