rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca Santo Stefano

Ricevuto dal sindaco il titolare della tabaccheria risultata improvvisamente abusiva: "A breve potrò riaprire"

Lieto fine vicino per il commerciante Antonino Aloisio costretto a chiudere dopo aver perso la licenza per alcune irregolarità. L'incontro con il primo cittadino alla presenza del presidente provinciale Fit Salvatore Barbera

Lieto fine vicino per Antonino Aloisio, il commerciante di Santo Stefano Briga che lo scorso novembre ha scoperto che parte del locale, rilevato nel 2021 dopo la morte di moglie e genitori, risulta abusivo. Da qui la revoca della licenza perché il Comune non può concedere l'agibilità dei locali e la definitiva chiusura. Lo scorso 9 febbraio Aloisio ha incontrato il sindaco Federico Basile dopo che aveva annunciato lo sciopero della fame perché impossibilitato a poter mantenere i suoi due figli. Al faccia a faccia con il primo cittadino era presente anche il presidente provinciale Fit (Federazione Italiana Tabaccai) Salvatore Barbera.

Dopo la morte di moglie e genitori rileva la tabaccheria, ma scopre che è abusiva: "Nel 2016 era tutto regolare, ora devo chiudere"

"Il sindaco Basile mi ha comunicato - ha detto Aloisio -  la risoluzione delle criticità riguardanti la mia situazione lavorativa. Tra qualche giorno, quindi, potrò riaprire le porte della mia attività. Desidero quindi ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto nel percorso di rivendicazione oltre allo stesso Basile, il vice sindaco Mondello e la Federazione Italiana Tabaccai per il sostegno nel trovare la migliore e più celere soluzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricevuto dal sindaco il titolare della tabaccheria risultata improvvisamente abusiva: "A breve potrò riaprire"

MessinaToday è in caricamento