rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024

VIDEO E FOTO | Il sindaco Basile "apre" il parco Aldo Moro: "Tra le opere più importanti per la città"

Il taglio del nastro momento clou dell'inaugurazione della tanto attesta struttura

Messina si riappropria dei suoi spazi. Stamane il sindaco Federico Basile ha inaugurato il nuovo parco Aldo Moro dopo anni di attesa. Alle 12 il simbolico taglio del nastro rosso, momento clou della cerimonia che visto l'intervento dell'amministrazione comunale insieme alle autorità civili e militari. "Il parco sarà aperto a tutti - ha detto Basile - lo gestirà Messina Social City come avviene per villa Dante. Attendiamo ancora altri piccoli interventi per completarlo, ma intanto consegniamo alla città questa struttura proprio nel giorno in cui si ricorda la strage di Capaci. Questa è una delle opere più importanti che oggi inauguriamo in continuità con l'amministrazione scorsa. 

Il nuovo parco "Aldo Moro"

Il parco Aldo Moro si trova in viale Regina Margherita non lontano dall'incrocio con Torrente Trapani. Si tratta di un progetto innovativo che rientra nell’ambito del programma di rinaturalizzazione e recupero di parchi e giardini pubblici previsto dal programma ForestaMe dell'amministrazione comunale volto a recuperare e valorizzare non solo il patrimonio locale ma compiere un’operazione di riqualificazione per portare benefici e nuovi servizi per la cittadinanza. Il progetto, finanziato per un importo di 2milioni di euro ha riguardato interventi di riqualificazione nell’intera area di 14mila metri quadri e, concepito con attenzione alla connessione con il territorio di Messina, la nuova configurazione coniuga funzionalità ed estetica per restituire alla città uno spazio diversificato in grado di soddisfare ogni stile di vita e coinvolgere ogni cittadino, non solo famiglie e bambini ma anche amanti degli animali e sportivi. Il nuovo Parco Aldo Moro si presenta con prati all’inglese, area giochi e giochi d’ acqua, un punto ristoro cui fanno da cornice gli squarci panoramici con vista sullo Stretto, il tutto caratterizzato dalla valorizzazione e custodia dei resti storici vincolati, presenti nel parco. La nuova composizione del verde è parte integrante del progetto, con un incremento significativo del patrimonio vegetale anche quest’ultimo nel rispetto dei vincoli urbanistici. Sono state privilegiate le specie locali, favorendo così la biodiversità dell’area e creando zone di ombreggiatura e arredo urbano. L'area è stata riqualificata per essere polifunzionale e tra le nuove caratteristiche spiccano l’inclusione di spazi per attività ricreative e anche la possibilità di praticare attività fisica, e a completamento della riqualificazione sono stati inoltre inseriti arredi, cestini, panchine e accessori di delimitazione dei camminamenti.

Si parla di

Video popolari

MessinaToday è in caricamento