rotate-mobile
Cronaca Taormina

Oltre 25 chili di alimenti non tracciati e laboratorio senza autorizzazione, maxi multa per un commerciante

Il blitz dei carabinieri di Taormina insieme ai colleghi del reparto Nas di Catania. Per l'uomo è scattata anche una denuncia per occupazione abusiva di area demaniale

Dovrà pagare una multa di ben 13mila e 500 euro il commerciante sorpreso dai carabinieri di Taormina con diverse irregolarità. I militari, insieme ai colleghi del reparto Nas di Catania, ieri hanno effettuato un'ispezione all'interno del locale scoprendo che il titolare deteneva circa 25 chilogrammi di derrate alimentari prive di tracciabilità ed utilizzava un laboratorio privo della prescritta registrazione sanitaria. Da qui la pesante sanzione e la sospensione amministrativa del laboratorio in attesa della regolarizzazione. Il commerciante è stato anche denunciato per occupazione abusiva di area demaniale marittima, in quanto effettuava attività di somministrazione su un’area di circa 40 metri quadri senza averne l’autorizzazione. L’area è stata pertanto sottoposta a sequestro.

Nella serata di ieri, i carabinieri hanno intensificato i controlli tra Taormina e Giardini Naxos con particolare attenzione ai luoghi della movida. Denunciato in stato di libertà un 35enne di Giardini Naxos poiché ritenuto responsabile del reato di evasione, in quanto si era allontanato dall’abitazione senza autorizzazione dell’autorità giudiziaria.

Altre due persone, invece, sono state denunciate in stato di libertà per reati in materia di stupefacenti dall’Aliquota Radiomobile della
compagnia di Taormina. In particolare, i militari, notando alcune persone che s’intrattenevano in prossimità di una roulotte in un terreno di Castelmola, hanno proceduto all’identificazione e al controllo dei presenti. Nel corso del controllo un 30enne di origini inglesi è stato trovato in possesso di circa 100 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana mista a tabacco, pertanto è stato segnalato all’autorità giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Un 40enne di origini tedesche, invece, è stato trovato in possesso di 4 piantine di canapa indiana, alte circa 20 cm, che deteneva illecitamente sul balcone di casa sua a Giardini Naxos ed è stato, quindi, denunciato in stato di libertà per coltivazione ai fini di spaccio.

Infine, tre giovani, di origini catanesi, non si sono fermati all’alt intimato dal Radiomobile dei Carabinieri, che stavano svolgendo un posto di controllo a Giardini Naxos, i quali dopo un breve inseguimento hanno abbandonato la macchina fuggendo a piedi nelle vie limitrofe. Rintracciati e riconosciuti nelle immediate vicinanze dagli uomini dell’Arma, i tre hanno tentato di disfarsi di un involucro contenente 10 grammi di hashish, già suddivisi in dosi pronte per la cessione. Pertanto i giovani sono stati accompagnati in caserma e sono stati deferiti in stato di libertà anche per detenzione ai fini di spaccio. La sostanza rinvenuta è stata sottoposta a sequestro e sarà inviata ai Ris per gli accertamenti tecnici di laboratorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 25 chili di alimenti non tracciati e laboratorio senza autorizzazione, maxi multa per un commerciante

MessinaToday è in caricamento