TaorminaFilmFestival, l'abbraccio di Antonioni diventa il simbolo della ripartenza

Stamattina la presentazione della 66° edizione rinnovata e trasferita in streaming. Ci saranno 41 film tutti in anteprima nazionale, 8 anteprime mondiali  e 8 internazionali. Tutte le novità di un festival totalmente rinnovato

“Ci dovevamo essere per il cinema, per il pubblico e per la speranza”. Con queste parole il direttore artistico Leo Gullotta lancia la 66° del TaorminaFilmFest a pochi giorni dal debutto.  Dall’11 al 19 luglio il grande cinema internazionale sbarcherà ancora una volta nel cuore di Taormina in una versione rinnovata che punta sullo streaming. L'edizione rivisitata in molte parti è stata  presenta stamattina in conferenza stampa in  diretta social  dal direttore artistico,  da Francesco Calogero che ha diretto la Selezione dei film, da Maria Guardia Pappalardo della Videobank S.p.A, dal sindaco di Taormina Mario Bolograri e dal  commissario di TaorminaFilmFest Bernardo Campo.

Cosa resterà  e cosa cambierà nel Festival rispetto agli anni precedenti? Resterà il concorso dell’opera prima e seconda, ci sarà la sezione documentari e la sezione indieuropea per gli indipendenti con una giuria under 35. In questa nuova edizione non ci sarà “Il cinema che verrà” l'appuntamento con il grande pubblico che ogni sera  si teneva al teatro Antico.  

"Non ci sarà quello che pensavamo come retrospettiva Visconti – precisa Leo Gullotta- avevamo questa intenzione però abbiamo scelto questa nota nel logo della 66° edizione del Taormina film Festival, abbiamo scelto quello che ci è mancato di più  in questa fase pesante e assurda cioè  l’abbraccio". Per questo per rendere omaggio a Visconti si è scelto di usare l’immagine dell’abbraccio tra Tancreti e Angelica. Non si svolgeranno per motivi di sicurezza gli  incontri e i masterclass e non ci sarà l’appuntamento alla Casa del cinema “Lo sguardo sul cinema degli anni ‘55’ e ’60" e naturalmente il Red Carpet. Il Festival dall’11 al 18 andrà in streaming sulla piattaformia  MYmovies con striscia informativa generale di 50 minuti ,  il pubblico potrà avere notizie e vedere 5 film  al giorno, con abbonamento e prezzo ridotto. Due proiezioni giornaliere gratuite dal vivo con obbligo di prenotazione per il concorso principale  invece a Palazzo dei Congressi alle 19 e 21,30.

Gran finale al teatro Antico il 19 luglio  in sicurezza,  i  5000 posti disponibili saranno ridotti a 1000 e sarà obbligatoria la prenotazione: “Sarà l’unico punto vero di incontro e di apertura e sarà una gioia aprire il teatro e questo vale per tutta l’Italia. Si ricomincerà  con le dovute restrizioni”, conclude Gullotta.  Nella serata televisiva ci sarà un saluto a Ennio Morricone, scomparso proprio nei giorni scorsi, a cura dell’Orchestra sinfonica siciliana diretta da Alvise Casellati. Per quanto riguarda la giuria internazionale per il momento non si conoscono tutti i nomi  per via di aerei che non partono da molte destinazioni a causa dell'emergenza Covid. Nome confermato quello di Emmanuelle Seigner. Per quanto riguarda gli Award Taormina carriera ci sarà Nikolaj Coster Waldau, Willem Dafoe che porterà anche una sorpresa. Premio alla carriera per Vittorio Storaro e si celebreranno i 100 anni di Alberto Sordi e Fellini e i 30 anni dall’Oscar di Nuovo Cinema Paradiso con l’Orchestra sinfonica siciliana diretta da Alvise Casellati. Il 18 ci sarà un evento di presentazione del documentario firmato da Tornatore con la presenza di Dolce e Gabbana. 

In programma 41 film tutti in anteprima nazionale, 8 anteprime mondiali  e 8 internazionali. “La cosa che va subita  messa in evidenza e che ci fa molto piacere è che  nelle sezioni competitive in cui sono ospitati 38 registi 19 sono donne. Quindi il 50% esatto e senza un piano preordinato”, ha precisato Francesco Calogero. Nonostante molte difficoltà ci saranno film da tutto il mondo tra cui  Canada, Usa, Cina Croazia, Danimarca e non solo, 22 paesi europei, Italia, Francia  e tanto altro. 

Dal 18 luglio al 18 ottobre alla Casa del Cinema inoltre  sarà ospitata la mostra fotografica “La donna nel cinema” realizzata in collaborazione con il Centro sperimentale di Cinematografia e la Fondazione Taormina Arte Sicilia, una raccolta di numerose immagini femminili tratte dai film più famosi nella storia del cinema italiano provenienti dall’Archivio fotografico della Cineteca nazionale.

“Non potevamo non esserci- ha dichiarato invece Bolognari- nelle settimane di lockdown  di dpcm in dpcm sembrava che il festival quest’anno non si facesse. Questo matrimonio tra la città non poteva mancare, qui Antonioni ha girato forse la più bella delle scene finali di un film quello dell’Avventura in un luogo vicino il San Domenico. Questo per sottolineare il fatto che Taormina non poteva trascorrere un anno senza avere un rapporto con il cinema e senza pensare che la ricostruzione è possibile, che la ripresa è possibile e che la speranza può vincere. Anche in tarda età l’uomo riesce a rinascere a riposizionarsi e a riscoprire una propria identità e possibilmente cambiarla. Questo lo può fare anche un popolo, una comunità. Ringrazio ha chi ha contribuito a questa soluzione difficile ma in piena sicurezza,  che questo possa essere un viatico per una nuova normalità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Festival prodotto e organizzato da Videobank S.p.A. su concessione della Fondazione Taormina Arte Sicilia è patrocinato dall’Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo. Sono partner Sicilia Film Commission, Centro Sperimentale di Cinematografia, Università degli Studi di Catania, Università degli Studi di Messina, Università degli Studi Internazionali di Roma (Master di I livello in Traduzione e adattamento delle opere audiovisive e multimediali per il doppiaggio e il sottotitolaggio). Radio Monte Carlo è radio ufficiale della manifestazione. Tra i media partner dell’evento anche Eurovision, Società Editrice Sud (Giornale di Sicilia/Gazzetta del Sud) e MYmovies.it.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

  • Omicidio o suicidio a Capo d'Orlando? Muore 48enne messinese con un coltello in corpo: vana la corsa in ospedale

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Coronavirus, 98 i nuovi positivi in Sicilia (9 a Messina e provincia): a Patti una classe in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento