Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Porto di Tremestieri, in giunta la presa d'atto delle delibere: il 30 gennaio la firma al nuovo contratto

Potrebbe essere il mese decisivo per far ripartire le opere di completamento dei moli della zona sud, l'amministrazione comunale ha approvato la rimodulazione della transazione tra vecchia e nuova ditta subentrante

Le buone notizie per la ripresa dei lavori di ampliamento del porto di Tremestieri, una delle incompiute messinesi, proseguono. La giunta Basile ha infatti approvato la presa d'atto della rimodulazione della transazione per la cessione del ramo d'azienda tra la Nuova Coedmar (finita in concordato preventivo) e la Costruzioni Bruno Teodoro Spa (quest'ultima dovrebbe completare le opere) e la sottoscrizione del contratto definitivo con la nuova ditta fissato al 30 gennaio 2024.  Lo schema di accordo transattivo è stato approvato tra il Comune, la Nuova Coedmar srl e Allianz Spa. 

Nel provvedimento dell'amministrazione comunale si legge tra gli altri punti: "Di prendere atto e confermare il differimento dei termini per l’avveramento delle condizioni sospensive apposte all’accordo transattivo e per la stipula del contratto definitivo di cessione del ramo d’azienda al 30 gennaio 2024; dare atto e confermare che i crediti del nuovo appaltatore esigibili discendenti dal contratto d’appalto Tremestieri, come modificato dalla transazione, con l’efficacia della stessa transazione, risultano pari a € 2.000.000,00, di cui 1.714.618,29, quale debito certo liquido ed esigibile nei confronti del nuovo appaltatore per opere contabilizzate ed il restante importo, pari ad € 285.381,71, risultante sempre dalla transazione, quale parte del maggiore importo dovuto a COED.MAR e per effetto della transazione ora dovuti a CBT, ma ancora da contabilizzare, di € 544.541,71, in partita provvisoria (importi lavori derivanti da: decreto aiuti". 

Nel settembre 2022 era stato avviato il procedimento di risoluzione del contratto con la Nuova Coedmar per grave ritardo nell'esecuzione dei lavori in aggiunta al grave inadempimento per il blocco delle lavorazioni. 

Nei giorni scorsi l'annuncio del ministero alle Infrastrutture per lo stanziamento dei fondi aggiuntivi, 22 milioni di euro, necessari al completamento. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Tremestieri, in giunta la presa d'atto delle delibere: il 30 gennaio la firma al nuovo contratto
MessinaToday è in caricamento