Cronaca

Terzo settore e pubblica amministrazione, giornata di studio su nuove forme di collaborazione

Promossa dal Centro Servizi per il Volontariato. Invitati a partecipare tutti i deputati regionali e nazionali

Dedicata alle “Nuove forme della collaborazione tra Enti di Terzo Settore e Pubblica Amministrazione”, sabato 21 ottobre si terrà al Parco Horcynus Orca, Edificio ex Tiro a Volo, Torre Faro, la giornata di studi promossa dal Centro Servizi per il Volontariato di Messina.

“Dal Codice del Terzo Settore alla sentenza della Corte costituzionale 131 del 2020 – spiega Santi Mondello, Presidente del CESV - si è avviata una nuova stagione. Co-programmazione, co-progettazione ed accreditamento si affermano come istituti che orientano i rapporti tra pubbliche amministrazioni ed Enti di Terzo Settore, non solo nell’ambio delle politiche di welfare, nell’ottica della collaborazione che chiama a raccolta le migliori risorse del territorio per rispondere in modo efficace alle esigenze della comunità. Per questo motivo abbiamo ritenuto necessario proporre una riflessione di alto livello su questo tema”. “Sperimentazioni in questi ambiti - aggiunge il direttore del CESV Rosario Ceraolo, che coordinerà i lavori del 21 ottobre - si registrano anche in Sicilia, soprattutto in quei Comuni le cui Amministrazioni si sono dotate di Regolamenti per la cura, la rigenerazione e la gestione dei beni comuni, attivando così Patti di collaborazione tra cittadini, enti e soggetti pubblici. Anche nel territorio messinese diverse sono le iniziative ed alcune di queste saranno raccontate nell’ambito della giornata di studio”. 

Con inizio alle ore 9 per il caffè di benvenuto e la registrazione dei partecipanti, il convegno di sabato 21 ottobre sarà inaugurato alle ore 9:30 dai saluti istituzionali di Santi Mondello, Presidente CESV Messina ETS, Federico Basile, Sindaco di Messina, Vito Puccio, Presidente Organismo Territoriale di Controllo della Sicilia. In programma la relazione di Luca Gori dell’Università Sant’Anna di Pisa, tra i maggiori esperti nella normativa sul terzo settore (“Amministrazione condivisa tra norma e prassi”). Seguiranno le esperienze a confronto di Alessandra Calafiore, Assessora ai Servizi sociali Comune di Messina (“I percorsi di co–progettazione del Comune di Messina”), Nino Letizia del Comitato Teatro allo Scalo e Maria Lucia Serio del CESV (“Il teatro allo scalo a Capo d’Orlando”), Gaetano Giunta di Fondazione Messina (“I progetti di sviluppo umano, economico, sociale della Fondazione Messina”), Giuseppe D’Avella di Parliament Watch Italia (“La democrazia partecipata in Sicilia ed il progetto Spendiamoli insieme”).

In considerazione dell’attualità del tema e dell’esigenza più volte emersa che anche la Sicilia si doti di uno strumento normativo che disciplini questi istituti, come altre Regioni hanno iniziato a fare (ad esempio la Toscana con la legge regionale n. 65 del 2020), con indubbi vantaggi per ciò che concerne la certezza delle procedure e la loro efficacia, sono stati invitati a partecipare tutti i deputati regionali e nazionali del Messinese. A fine convegno si terrà il light lunch.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo settore e pubblica amministrazione, giornata di studio su nuove forme di collaborazione
MessinaToday è in caricamento