menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid e zone rosse, Torre Faro blindata mentre è assalto a panifici, bar e rosticcerie

Da questa mattina la polizia municipale ha bloccato tutti gli accessi all'area del pilone. Scene opposte a Santa Margherita dove è stata organizzata una gara di enduro. File davanti ai locali per ritirare il cibo d'asporto

Prima domenica da zona rossa per Torre Faro, blindata dalla polizia municipale dopo gli assembramenti riscontrati la scorsa settimana. Da questa mattina una pattuglia di vigili urbani ha sbarrato l'accesso al piccolo borgo marinaro, vietato raggiungere la spiaggia e l'area intorno al pilone. E così, nonostante la giornata quasi estiva, la zona è rimasta deserta. I messinesi si sono dovuti accontentare di guardare il mare mantenendo la distanza di sicurezza. Un sacrificio indispensabile in un momento così delicato della pandemia da Covid. Nessun assembramento si è registrato e finora tutto sta filando liscio.

Letteralmente presi d'assalto bar, pasticcerie e rosticcerie della Consolare Pompea. Tanti i clienti in fila fuori dai locali in attesa di acquistare un pasto rigorosamente d'asporto. Una boccata d'ossigeno per i commercianti del settore. 

Scenario diametralmente opposto sul lungomare di Santa Margherita per via della gara di enduro organizzata sulla spiaggia. Tante le persone ad assistere all'evento regolarmente autorizzato dalla questura e patrocinato dalla stessa amministrazione comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento