Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Scempio ambientale sul torrente Larderia, nuovi sequestri del greto: da fuori città per inquinare

Gli agenti di polizia municipale hanno proceduto a chiudere altre parti del letto e scoperto i responsabili, sotto chiave anche un mezzo di trasporto. Indagini in corso, sopralluogo del consigliere Crottogini

Ancora sequestri lungo il torrente Larderia utilizzato come discarica a cielo aperto. Due giorni fa gli agenti municipali delle sezioni Ambiente Rifiuti e Spiagge e Torrenti seguiti dagli ispettori Peditto e Visalli con il coordinamento del commissario Giovanni Giardina hanno proceduto al sequestro di altri tratti del greto dove era stato gettato materiale inerte e suppellettili frutto probabilmente di lavori di ristrutturazione. Denunciate tre persone e sequestrato il mezzo con cui erano stati trasportati e gettati i rifiuti speciali. Le indagini sono tutt'ora in corso per accertare arrivi da fuori città per lo smaltimento illegale di rifiuti. Le verifiche sono state seguite dal sindaco De Luca e dall'assessore Dafne Musolino. Sul torrente Larderia ha effettuato oggi un sopralluogo anche il consigliere del I Quartiere Mario Crottogini che ha verificato da vicino lo scempio ambientale. Crottogini ha richiesto all'amministrazione comunale interventi di scerbatura tra Larderia e frazioni limitrofe. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scempio ambientale sul torrente Larderia, nuovi sequestri del greto: da fuori città per inquinare

MessinaToday è in caricamento