Cronaca Litoranea Nord / Via San Licandro

Torrente San Licandro inquinato dagli scarichi abusivi dei condomini

Lo ha scoperto il sindaco De Luca durante un sopralluogo con l'Amam. Pronta un'ordinanza per ripristinare la legalità. "30 giorni di tempo per adeguarsi ed evitare sanzioni penali e amministrative"

Un torrente trasformato in una vera e propria bomba ecologica dagli scarichi abusivi. E' la situazione certificata dal sindaco De Luca a San Licandro, durante un sopralluogo con i tecnici dell'Amam.

Il primo cittadino è tornato sul posto dopo alcune settimane, scoprendo l'esistenza di dodici allacci non autorizzati che riversano sul corso d'acqua, e successivamente in mare, gli scarichi fognari di almeno 150 famiglie. 

De Luca promette il pugno duro e annuncia un'ordinanza per ripristinare la legalità. "I titolari, conduttori e/o proprietari di immobili - precisa De Luca -  presenti sul territorio comunale servito da pubblica fognatura di acque nere in esercizio e non ancora allacciati a detta rete, sono obbligati a procedere, entro e non oltre 30 giorni dalla presente, all'avvio dell'iter utile all'allaccio degli scarichi di competenza verso la citata rete;Gli immobili, privati, condominiali e/o commerciali, che non provvederanno all'allaccio saranno ritenuti inagibili in quanto privi di autorizzazione allo scarico (l'uso di immobili non serviti da fognature regolari comporta per i proprietari l'applicazione delle sanzioni amministrative e penali previste".

Il sindaco avverte soprattutto proprietari di immobili e amministratori di condominio. "Occorre comunicare nel più breve tempo possibile all’Amministrazione Comunale l’avvenuta realizzazione dell’allacciamento, al fine di evitare e prevenire successivi controlli ed eventuali contestazioni ovvero irrogazione di sanzioni; Gli amministratori di condominio sono tenuti a dichiarare, entro e non oltre 30 giorni dalla pubblicazione della presente, la conformità degli scarichi ed il regolare allaccio alla rete fognaria cittadina. Qualora gli stessi, dietro controllo di loro competenza, riscontrino la non conformità degli scarichi, hanno l’obbligo di presentare, entro lo stesso termine, apposita denuncia con l’impegno di adeguare gli scarichi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrente San Licandro inquinato dagli scarichi abusivi dei condomini

MessinaToday è in caricamento