Cronaca Casalvecchio Siculo

Postino trovato carbonizzato a Casalvecchio Siculo

Secondo una prima ricostruzione l’uomo è stato colto da un malore mentre era intento a bruciare sterpaglie nel suo terreno, ha perso i sensi ed è stato avvolto dalle fiamme

Potrebbe essere restituito nelle prossime ore alla famiglia, il cadavere dell’anziano trovato morto nella campagne di Casalvecchio Siculo.

Postino in pensione, 74 anni, molto conosciuto e stimato nella Valle d’Agrò per la sua attività di portalettere, l’anziano residente a Santa Teresa di Riva è stato ritrovato nella frazione Mitta, al confine con Antillo, con profonde ustioni.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo è stato colto da un malore mentre era intento a bruciare sterpaglie nel suo terreno, ha perso i sensi ed è stato avvolto dalle fiamme.  

A dare l’allarme alcune persone che si trovavano nelle vicinanze e che hanno visto le fiamme propagarsi, ma per l’uomo non c’era più nulla da fare.

La salma si trova nella camera mortuaria del cimitero di Antillo, messa a disposizione del sindaco Davide Paratore, in attesa che il magistrato decida se disporre l’autopsia o restituire la salma ai parentu dal momento che le indagini dei carabinieri di Sant’Alessio Siculo non lascerebbero dubbi sul fatto che si sia trattato di un tragico incidente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Postino trovato carbonizzato a Casalvecchio Siculo

MessinaToday è in caricamento