Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Giovane da Milazzo a Siena per un trapianto di rene, La Paglia: “Nonostante le critiche, l'Asp c'è”

Il direttore generale comunica le attività di verifiche su un ragazzo che ha trovato finalmente un organo compatibile. E attacca: “Le altre patologie non sono in quarantena. Contro di noi tentativi di delegittimazione”

Attesa e speranze per un giovane seguito dal reparto di Nefrologia dell’ospedale di Milazzo che domani sarà sottoposto ad un trapianto di rene all’ospedale di Siena dove dopo tante attese c’è un organo compatibile.

A comunicarlo l’Asp di Messina che sta effettuando l’esame del tampone al laboratorio di biologia molecolare dell'Ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, insieme agli altri tamponi che si stanno analizzando.

Polemica la comunicazione dell’Asp, in questo periodo sott’accusa per le difficoltà legate all’emergenza. “Nonostante le critiche ingenerose e i tentativi di delegittimazione, l'Asp di Messina c'è – si legge nella nota del direttore generale Paolo La Paglia - Nonostante l'emergenza Covid-19 stia occupando le cronache e le corsie dei nostri ospedali le altre patologie non sono certo in quarantena. Il nostro paziente  è già in viaggio per Siena con un volo di Stato e grazie al dottore Antonello Calabrò e alla sua equipe in serata l'Asp di Messina comunicherà l'esito del tampone per permettre ai chirurghi di Siena di intervenire immediatamente in piena sicurezza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane da Milazzo a Siena per un trapianto di rene, La Paglia: “Nonostante le critiche, l'Asp c'è”

MessinaToday è in caricamento