rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca Lipari

I sindaci delle isole siciliane uniti per la mobilità, Gullo: “Interventi mirati”

I sindaci di Favignana, Lampedusa, Leni, Lipari, Pantelleria, Santa Marina Salina e Ustica si sono recati a Palermo. La “palla”, adesso, passa al nuovo Governo

Dopo la riunione dello scorso mercoledì con il nuovo presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, si è tenuta ieri un’altra riunione con la partecipazione dei rappresentanti del Ministero dei Trasporti, collegati in “call-conference”, e con i sindaci delle isole siciliane. Da Favignana a Lampedusa, da Ustica a Pantelleria. Fino alle Isole Eolie, con Lipari, Leni e Santa Marina.

I sindaci hanno fatto presente al Ministero dei Trasporti l’assoluta necessità di ripristinare il precedente assetto nei vari settori, rimettendo in linea i mezzi mancanti, per garantire i servizi essenziali, consolidati, frutto di tante lotte e di innumerevoli rivendicazioni da parte di generazioni di isolani.

Il dirigente generale dell’Assessorato Regionale ha condiviso, pienamente, la posizione dei sindaci, chiedendo al Ministero dei Trasporti un immediato impegno in tal senso. La posizione condivisa tra i Comuni delle Isole Minori e la Regione Siciliana, già auspicata dallo stesso presidente, Renato Schifani, potrebbe portare, nell’immediato, a dare serenità agli abitanti delle piccole isole. E garantire loro il diritto della continuità territoriale. Un diritto, troppo spesso, purtroppo, negato.

I sindaci hanno deciso di attendere le decisioni del Ministero dei Trasporti in merito a quanto richiesto, riservandosi, nel caso non venissero ripristinate immediatamente le condizioni preesistenti di mezzi idonei e corse idonee a garantire i collegamenti essenziali, di valutare ulteriori azioni, senza escludere una manifestazione di protesta degli abitanti di tutte le cosiddette Isole Minori della Sicilia.

“La posizione, chiara e condivisa – ha detto il primo cittadino di Lipari e di 6 delle 7 Isole Eolie, Riccardo Gullo – tra i comuni delle cosiddette Isole Minori e la Regione Siciliana potrebbe portare, già nell’immediato, a interventi mirati, che possano dare serenità agli abitanti delle piccole isole. In modo tale da garantire, sempre e comunque, il diritto della continuità territoriale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindaci delle isole siciliane uniti per la mobilità, Gullo: “Interventi mirati”

MessinaToday è in caricamento