Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Novara, si è costituito il messinese che ha ucciso il fratello per gelosia

Si è consegnato ai carabinieri il 40enne Rosario Saporito, l'omicida di Trecate che aveva fatto fuori il 36enne Daniele Saporito per poi darsi alla fuga. Agli investigatori ha fornito la possibile arma del delitto


Si è costituito il messinese Rosario Saporito, il 40enne che ieri - secondo le indagini - aveva ucciso il fratello, Daniele, 36 anni, a colpi di pistola. La tragedia si è consumata in un'abitazione di via Plinio, al civico 20, di Trecate, nel Novarese. Dopo l'omicidio, il 40enne è scappato, ancora armato, a bordo della sua auto.

Dopo una fuga durata alcune ore, Saporito si è consegnato ai carabinieri di Novara come descritto da novaratoday. Spetta ai militari dell'Arma, ora, indagare sull'accaduto. Secondo le prime informazioni, il 40enne avrebbe sparato al fratello, che viveva con la madre al piano terra dell'abitazione, al termine di una lite. A quanto pare la gelosia sarebbe il motivo che ha scatenato il fatto di sangue, Rosario si sarebbe convinto di una storia tra la moglie e il fratello Daniele. Rosario Saporito, dopo essersi consegnato ai militari, ha fornito agli investigatori una pistola che dovrebbe essere l'arma con la quale ha commesso l'omicidio, saranno gli esami balistici a confermarlo. Da una prima ricostruzione i due vivevano con la madre, il 40enne faceva l'autista, mentre la vittima il pizzaiolo. Ora i carabinieri che stanno conducendo le indagini dovranno cercare di capire le ragioni del gesto. A dare l'allarme sono stati i familiari, che hanno chiamato i soccorsi del 118 e i carabinieri.

Messinese uccide il fratello per gelosia 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, si è costituito il messinese che ha ucciso il fratello per gelosia

MessinaToday è in caricamento