rotate-mobile
Cronaca

Truffa online dall'app ufficiale della banca: "Ecco come mi hanno rubato duemila euro"

La denuncia contro ignoti di una messinese correntista Bper che tramite l'app Nexi e con l'aiuto di un fantomatico operatore ha versato la cifra richiesta

Chiedono di verificare tramite l'applicazione Nexi l'identità associata al dispositivo, le rubano codice del conto corrente e password e dispongono un bonifico da duemila euro. A rimanere vittima della truffa online è stata una messinese che ha presentato una denuncia ai carabinieri. Credendo di essere stata contattata dal gestore ufficiale del suo conto, ha aboccato alla richiesta, autorizzando un bonifico da duemila euro. 

A convincere della credibilità dell'operazione una telefonata di un operatore telefonico che, dopo aver inviato tramtite la chat ufficiale Nexi un alert in cui richiedeva le credenziali di accesso al canale telematico del conto corrente, informava la donna di essere vittima di una truffa tramite ignoti che da Lugano stavano operando con le credenziali da lei fornite per effettuare un bonifico da duemila euro. 

Secondo quanto riferito dalla donna, l'operatore ha dunque consigliato alla vittima di eseguire comunque il bonifico richiesto ma verso un altro iban italiano per riuscire così a bloccare il truffatore di Lugano e riuscire a recuperare i soldi. Come scoperto dopo dalla donna, però, anche l'operatore avrebbe fatto parte del sistema. 

La donna, in un primo momento, infatti, decide di non autorizzare alcun trasferimento di denaro. Ma subito dopo viene ricontattata dall'operatore che intima alla donna di eseguire quanto da lui precedentemente richiesto per riuscire a risolvere il problema della fuga delle sue credenziali. 

La vittima, dunque, credendo di riuscire così a recuperare i suoi dati e sperando di poter ottenere comunque il rimborso della cifra ha seguito le istruzioni. 

Dopo la ricezione del bonifico l'operatore contatta nuovamente la donna invitandola a disinsallare l'applicazione Nexi e a non accedere per almeno 24 ore al conto corrente per ottenere, così, nuove credenziali. Fortunatamente il direttore della banca della donna ha colto subito la truffa dietro l'operazione della cliente ed è riuscito a bloccare il bonifico. 

Nonostante tutto la donna si è rivolta ai carabinieri denunciando la modalità della truffa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa online dall'app ufficiale della banca: "Ecco come mi hanno rubato duemila euro"

MessinaToday è in caricamento