rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Simula la vendita online di una PlayStation e intasca 620 euro, denunciato 21enne

Nei guai un ragazzo messinese che aveva raggirato una donna con un finto annuncio su un sito di e-commerce. L'intervento dei carabinieri dopo la segnalazione della vittima

Ha intascato 620 euro per la vendita online di una PlayStation che in realtà non esisteva. Per questo un 21enne messinese è stato denunciato dai carabinieri dopo mesi di indagini,. Lo scorso dicembre Il ragazzo aveva pubblicato un annuncio su un sito di e-commerce ricevendo la risposta di una 40enne di Piacenza. La donna, come riporta IlPiacenza, essendo interessata all'acquisto aveva avviato la trattativa con l’inserzionist. Due giorni dopo, al termine dell’accordo per la chiusura della trattativa, come indicatogli dal venditore aveva effettuato una ricarica di 620 euro di una poste-pay, ricevendo una ricevuta di spedizione.

Con il passare dei giorni, non ricevendo quanto acquistato, aveva controllato lo stato della spedizione, scoprendo che era inesistente. Così aveva deciso di rivolgersi ai carabinieri della Stazione di Cortemaggiore per denunciare l’accaduto. Grazie ai pochi, ma precisi dati forniti, i militari di Cortemaggiore, dopo alcuni accertamenti, sono risaliti al truffatore. Si tratta di un giovane di 21 anni, con precedenti specifici, residente in provincia di Messina, che è stato denunciato per truffa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula la vendita online di una PlayStation e intasca 620 euro, denunciato 21enne

MessinaToday è in caricamento