rotate-mobile
Cronaca

Tumore prostatico, Lilt promuove il “percorso azzurro”: visite gratuite

E' possibile prenotare fino al 28 novembre. L'impegno della Lega nella cura e promozione di attività volte a sensibilizzare la popolazione maschile sulla necessità d’individuare per tempo patologie spesso silenziose e che danno segno di sé solo quando è ormai troppo tardi per intervenire

Sulla scia dell’”ottobre rosa”, dedicato alla prevenzione dei tumori femminili, la Lilt (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori) promuove il “percorso azzurro”. Dal 20 al 28 novembre, telefonando al n° 3473718884, è possibile prenotare una visita urologica, gratuita per gli associati. Una diagnosi precoce può salvare la vita, si sa, e ciò assume un rilievo ancor maggiore se si considera che gli uomini, rispetto alle donne, sono più restii a sottoporsi a controlli di prevenzione oncologica. I dati epidemiologici indicano, infatti, che gli individui di sesso maschile si ammalano e muoiono di tumori maligni più di quanto non avvenga alle donne.

La neoplasia più frequente nel sesso maschile è il tumore prostatico (oggi un uomo su otto rischia di ammalarsi di questa patologia nel corso della vita). Più rari il tumore testicolare e il carcinoma del pene. L’adenocarcinoma prostatico, da solo, rappresenta il 18% di tutti i tumori diagnosticati nel maschio ma, se s’interviene in tempo, il rischio di mortalità si abbassa notevolmente. Dopo i cinquant’anni, pertanto, è bene effettuare periodici controlli, potendosi così intercettare tempestivamente un eventuale stato di malattia oppure escluderne la presenza grazie a una visita mirata.

“L’attuale stato di emergenza pandemica” spiega l’oncologo Pietro Spadaro, presidente della Lilt – sezione provinciale di Messina” ha rallentato, quando non addirittura frenato, la prevenzione e la diagnostica precoce. Nel mese d’ottobre abbiamo rilevato un aumento numerico di almeno quattro volte, rispetto agli anni precedenti, delle patologie tumorali avanzate nelle donne. C’è da dire, inoltre, che a causa dell’enorme quantità di richieste l’attività dei nostri centri si sta protraendo anche a novembre”.

Il “percorso azzurro” intende potenziare l’impegno della Lega nella cura e promozione di attività volte a sensibilizzare la popolazione maschile sulla necessità d’individuare per tempo patologie spesso silenziose e che danno segno di sé solo quando è ormai troppo tardi per intervenire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore prostatico, Lilt promuove il “percorso azzurro”: visite gratuite

MessinaToday è in caricamento