Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Milazzo

Uccello impigliato in una mascherina rischia la morte, salvato dai pescatori

La bestiola è stata notata in prossimità della spiaggia di Milazzo. La rabbia del biologo Carmelo Isgrò: "Questo è il danno che i rifiuti in mare provocano"

Un uccello marino ha rischiato di morire a causa dell'inciviltà dell'uomo. Un esemplare di Berta è infatti rimasto impigliato in una mascherina il cui elastico aveva ormai stretto il collo fino a soffocarlo. Ad avvistare la bestiola sono stati alcuni pescatori di Milazzo che sono subito intervenuti, liberando l'animale. 

Sull'episodio interviene il biologo Carmelo Isgrò che esprire la sua rabbia per quanto accaduto. "Questa è una testimonianza molto forte, sconvolgente che ci dimostra in maniera chiara e inequivocabile come i nostri rifiuti, se abbandonati nell'ambiente, possano avere delle conseguenze terribili su tutti gli organismi marini e terrestri (uccelli, pesci, mammiferi ecc). Le berte minori sono degli uccelli marini che trascorrono gran parte della loro vita in mare aperto. E' una specie con stato di conservazione valutato "Vulnerabile" nella Red List IUCN, significa in poche parole che deve essere tutelata. Ringrazio Giuseppe Maisano per il salvataggio e Giovanni Caragliano per la segnalazione.Scusa piccola Berta per il male che noi umani ti abbiamo fatto... torna libera nel tuo mare".

Isgrò ricorda infine l'importanza di eliminare gli elastici dalle mascherine prima di disfarsene.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccello impigliato in una mascherina rischia la morte, salvato dai pescatori

MessinaToday è in caricamento