Cronaca

Ultima generazione, blitz degli ecologisti al porto per il Fondo riparazione: interviene la Digos

Gli attivisti in protesta stamani vicino al porto, hanno bloccato la via Vittorio Emanuele. Le rivendicazioni

Un gruppo di manifestanti in protesta stamani vicino al porto di Messina, hanno bloccato la via Vittorio Emanuele. Secondo le prime indiscrezioni si tratta di ecologisti di "Ultima generazione", attivisti che proclamano la "disobbedienza civile nonviolenta contro il collasso ecoclimatico". Per strada lo striscione di quella che per il momento è la loro battaglia simbolo, quella per il Fondo riparazione. Gli ecologisti chiedono infatti  un fondo preventivo e permanente di 20 miliardi di euro sempre pronti ad essere spesi per ripagare i danni da calamità ed eventi climatici estremi.

"Vogliamo che tutte le persone che vedono le proprie strade, le proprie case, i propri raccolti devastati da alluvioni, grandinate, gelate fuori stagione, siccità anomala vengano ripagate di ciò che hanno perso immediatamente - si legge nel loro portale - Vogliamo che questi soldi siano sempre presenti e pronti all’uso. Se cinque miliardi escono, cinque rientrano, entro un mese. Vogliamo che siano istituiti processi partecipativi così le comunità affette da disastri climatici possano dire come vorrebbero vedere utilizzati gli aiuti economici dallo stato. Vogliamo che ci siano processi rapidi e veloci per riparare i territori e non che i soldi vengano perduti nella macchina infernale della burocrazia italiana. Inoltre vogliamo che tali fondi vengano ottenuti livellando le ingiustizie sociali: extra-profitti delle industrie fossili, taglio totale dei sussidi pubblici ai combustibili fossili, taglio degli stipendi dei manager delle industri energivore partecipate dallo stato, taglio degli stipendi della classe politica, taglio delle spese militari".

Sul posto è intervenuta la polizia che ha dovuto portare via di peso i manifestanti e alcune persone sono stati condotte negli uffici della Digos per accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima generazione, blitz degli ecologisti al porto per il Fondo riparazione: interviene la Digos
MessinaToday è in caricamento