rotate-mobile
Cronaca

Università, dopo anni di stop riapre il Centro medico sportivo e riabilitativo: l'inaugurazione alla Cittadella

Le attività ripartiranno il prossimo 3 aprile. Il taglio del nastro affidato a studenti e atleti. Tra i servizi offerti, particolare attenzione sarà rivolta alla riabilitazione cardiorespiratoria ed al consumo di ossigeno

E’ stato inaugurato oggi alla Cittadella universitaria, il Centro medico sportivo riabilitativo di Unime, che riprenderà le sue attività a partire dal prossimo 3 aprile, dopo alcuni anni di stop. 

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti il rettore Salvatore Cuzzocrea, il delegato allo Sport e coordinatore del CdL in  Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate Daniele Bruschetta, il coordinatore del CdL in Scienze motorie sport e salute Gioacchino Calapai, il prof Demetrio Milardi, coordinatore del cdl di Fisioterapia, il presidente della SSD Unime, Silvia Bosurgi e numerosi prorettori e docenti dell’Ateneo.

Il taglio del nastro è stato affidato  ad alcuni atleti e studenti Unime, presenti  in rappresentanza delle squadre di Volley e di Pallanuoto della SSD Unime.  

“Il centro è stato chiuso- ha sottolineato il Rettore- perchè ci siamo accorti che mancava l’autorizzazione sanitaria dell’Asp che è un requisito obbligatorio, appena ce ne siamo resi conto abbiamo subito interrotto le attività e posto in essere tutti i lavori che servivano per il rilascio di questa autorizzazione. Abbiamo, inoltre, provveduto a potenziare le attrezzature del centro che operer in stretta collaborazione didattico-scientifica con i Corsi di Laurea in Scienze Motorie (triennale e magistrale), Fisioterapia, con le Scuole di Specializzazione in Medicina fisica e riabilitativa e Medicina dello sport”.

“In questi anni di chiusura – ha detto Bruschetta- abbiamo lavorato per arricchire la struttura di nuovi macchinari,che oltre alla cura e riabilitazione dei pazienti, serviranno alla formazione degli studenti dei CdL in Scienze motorie, fisioterapia e delle scuole di specializzazione”

 Tra i servizi offerti dal centro, particolare attenzione sarà rivolta alla riabilitazione cardiorespiratoria ed al consumo di ossigeno, ed inoltre:

– neuroriabilitazione con esami baropodometrici (utilizzo della pedana stabilometrica)
– riabilitazione post-traumatica (lesioni del ginocchio, della spalla, della caviglia…)
– patologie della colonna vertebrale con analizzatore di immagini della colonna senza emissione di Raggi X

– onde d’urto radiali e focali, di ultima generazione
–  tecarterapia
– laserterapia
– idrochinesi-terapia 

  • Pressoterapia (linfodrenaggio)
  • Ultrasuoni a bassa frequenza, di ultima generazione
  • Visite di idoneità medico sportiva (agonistica e non agonistica) con indagine di I e II livello

Il centro che riceve per appuntamento sarà aperto dal lunedì al venerdì ore 8-13 e 15-19, per info: 337 1356263

Il Centro è composto dal professore Daniele Bruschetta (Direttore Scientifico), e dai dottori Alessio Caldarera (direttore Sanitario), Diego Buda (fisioterapista), Giacomo Bombara (fisioterapista),  Deborah Giudice (infermiera) e dal collaboratore amministrativo Enrico Donato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, dopo anni di stop riapre il Centro medico sportivo e riabilitativo: l'inaugurazione alla Cittadella

MessinaToday è in caricamento