rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

All'università inaugurata l'Aula Cannizzaro, online anche il nuovo sito

Al Rettorato la cerimonia di riapertura della sala dopo gli interventi di restaurazione. Il nuovo portale è stato realizzato dal "Cineca"

“Un patrimonio dell’Università di Messina, valorizzato con impegno, con tanta fatica e con un grandissimo lavoro. Abbiamo messo in campo parecchie risorse e abbiamo raggiunto, così, un altro ottimo risultato”. È stata inaugurata questa mattina, al Rettorato dell’Università di Messina, l’Aula Cannizzaro, rinnovata con recenti lavori di restaurazione.

I lavori di restauro e di ridefinizione spaziale e funzionale hanno interessato anche l’atrio universitario e l’ex Biblioteca di Giurisprudenza: “Un’aula che diventerà luogo di seminari e convegni – ha detto il Rettore, Salvatore Cuzzocrea – ma che sarà anche la sede della Società Messinese di Storia Patria”.

Erano presenti, oltre al Rettore, Salvatore Cuzzocrea, il dottor Giuseppe Mannino, Responsabile del CIAM, la dottoressa Roberta Maisano, Responsabile dei Servizi di Rete, il dottor Giacomo Scillia, referente del “Cineca”, e parte del team informatico del Consorzio Interuniversitario Italiano, composto dalle dottoresse Milena Vesco, Rosita Bacchelli, Giulia Nidasio e Chiara Ruffini.

È stato presentato, inoltre, contestualmente, il nuovo portale dell’Università di Messina, progettato e realizzato dal “Cineca”. Il nuovo portale dell’UniMe è un sito “multidevice-responsive”, navigabile per sezione, dove quella della Didattica, in particolar modo, è integrata con Course Catalogue. E riporta informazioni più efficaci e immediate: “Oggi – ha detto il Rettore – inauguriamo un periodo molto importante per l’ateneo peloritano, frutto di sacrificio e impegno, finalizzati sia al restyling strutturale, che a quello informatico, grazie alla sinergia con il “Cineca” e grazie all’ausilio del Ciam. Cominciamo a vedere i primi risultati di un lavoro straordinario, per il quale abbiamo già investito circa 300 milioni. L’Aula Cannizzaro versava in una situazione di totale degrado edilizio. E siamo felici, grazie alle energie spese dalla squadra di governo, in particolare dal professor Luigi Chiara, di poterla restituire allo splendore che merita. I suoi scaffali, inoltre, ospitano la preziosa “Collezione Pugliatti”, donataci dalla famiglia. E la sala, ospiterà la nuova sede della Società Messinese di Storia Patria, la più antica della città di Messina e dell’intera provincia. Nei prossimi mesi, lo sforzo compiuto in questi 4 anni verrà ripagato con l’inaugurazione di altre strutture, restaurate, per essere fruite dagli studenti, dall’intera comunità accademica e dalla città. Come molti locali, anche il sito dell’università ha avuto bisogno di un rinnovamento importante, per il quale ringrazio lo staff del “Cineca”. La nostra collaborazione è cominciata nel 2018 e da allora le innovazioni tecnologiche apportate sono state numerose. Siamo stati la prima università, infatti, a effettuare la rilevazione delle presenze in aula. E abbiamo realizzato altri passi importanti, come, ad esempio, le lezioni on-line, il potenziamento della piattaforma Pica per la sicurezza dei dati, la dematerializzazione completa dei percorsi per l’accesso ai concorsi. E tanto altro ancora. Grazie al “Cineca” e grazie all’impegno incessante di tutti i membri del Ciam, oggi un nostro studente può realizzare tutto tramite il cellulare, compreso il controllo amministrativo e l’upload della tesi di laurea. Tutto ciò, però, non vuole prescindere dal capitale umano dell’ateneo, ma abbiamo indubbiamente cambiato il volto informatico dell’università, che, adesso, avrà, finalmente, un sito web a portata di studente. Molto più nuovo, rapido e intuitivo di quello precedente. Il nuovo portale è moderno e internazionale, è già stato avviato e verrà ultimato, in tutte le sue componenti, secondo una time-line che vivrà il suo ultimo atto nel marzo del 2023. Progetti futuri? Bisogna sempre e comunque alzare l’asticella. Lavoriamo quotidianamente per il futuro dei nostri studenti”.

“Siamo stati felici – ha aggiunto il dottor Scillia – di stringere una virtuosa sinergia con l’UniMe. La trasformazione digitale dell’Università di Messina, oggi, è realtà. E tutti i passi citati dal Magnifico Rettore Cuzzocrea sono solo alcuni di quelli che abbiamo realizzato, in collaborazione con lo staff preposto dell’ateneo. Abbiamo cominciato 4 anni fa, accettando una sfida molto stimolante. E continueremo a lavorare per raggiungere insieme tutti gli obiettivi prefissati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'università inaugurata l'Aula Cannizzaro, online anche il nuovo sito

MessinaToday è in caricamento