Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Università, c'è una nuova data per la corsa al rettorato: Bonina firma il decreto

Il decano ha fissato per venerdì 1 dicembre la prima votazione mettendo così la parola fine al contenzioso che si era aperto al Tar

C’è una nuova data per l’elezione del rettore all’Università di Messina. E’ stata fissata con apposito decreto dal decano Letterio Bonina per venerdì 1 dicembre prima votazione, mercoledì 6 seconda votazione e mercoledì 13 votazione di ballottaggio.

Come si ricorderà, Bonina aveva già fissato la data per la corsa al rettorato non accolta però e dichiarata irricevibile dal direttore generale Francesco Bonanno tanto che aveva dovuto fare ricorso al Tar chiedendo un provvedimento cautelare che disponesse l’immediata pubblicazione del decreto e le indizioni delle elezioni. Ricorso a cui ha successivamente rinunciato.

“La fissazione da parte del Tar per il giorno 13 settembre scorso dell’udienza sulla sospensiva del provvedimento di diniego del direttore generale alla pubblicazione Decreto di indizione delle elezioni a Rettore ha di fatto reso impossibile procedere alla convocazione del corpo elettorale – ha spiegato Bonina con una email al corpo elettorale - Come sapete, mantenendomi nel quadro delle norme di legge, dello Statuto e dei regolamenti in vigore, avevo già dato la mia disponibilità a considerare alcune osservazioni dell’amministrazione e alcune raccomandazioni provenienti da una parte della comunità accademica e, quindi, a rivedere le date dei turni elettorali per le elezioni del Rettore. Tutto ciò, però, a condizione che ci fosse certezza del voto attraverso la fissazione, con largo anticipo, dei giorni della tornata elettorale, così da favorire scelte consapevoli a seguito di un confronto elettorale ampio e approfondito. Avevo, inoltre, affermato che consideravo parimenti importante il fatto che la programmazione strategica triennale dell’Ateneo – da deliberare entro il 31 dicembre del 2023 – seguisse le indicazioni del programma elettorale sostenuto dalla maggioranza della comunità accademica, dando così piena efficacia alle scelte democratiche”.

Due i candidati attualmente in corsa per il posto del Magnifico Salvatore Cuzzocrea il cui mandato scade il 18 aprile: l’economista Michele Limosani e la prorettrice Giovanna Spatari. Ma non è escluso che altri possano manifestare la stessa volontà. Tra questi il prorettore dimissionario Giovanni Moschella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, c'è una nuova data per la corsa al rettorato: Bonina firma il decreto
MessinaToday è in caricamento