rotate-mobile
Cronaca

Vaccini, Roma accelera: da lunedì via libera alle terze dosi per la fascia 40-59 anni

L'avvio delle somministrazioni era previsto per dicembre, si è deciso di anticipare per arginare la risalita dei contagi ed evitare un altro Natale tra i divieti. Sul portale dell'hub della Fiera del Mediterraneo è già stata inserita l'opzione per la prenotazione

Roma accelera sui vaccini per scongiurare la prospettiva di un altro Natale blindato e porre un freno alla risalita dei contagi Covid prima che gli ospedali inizino a entrare in sofferenza. Sono le linee che guidano l'azione del ministero della Salute, col commissario per l'emergenza, in queste settimane. Proprio per accelerare con le immunizzazioni è stata anticipata la somministrazione delle terze dosi per la fascia 40-59 anni. Il via libera, inizialmente previsto per dicembre, è stato spostato a lunedì (22 novembre). A comunicarlo formalmente alle Regioni e alle Province autonome è stato il commissario straordinario, il generale Francesco Paolo Figliuolo, con una circolare ad hoc. 

"La curva del contagio sale nel nostro Paese e, ancora di più, nei Paesi europei vicini all'Italia - ha spiegato il ministro della Salute, Roberto Speranza -. Il vaccino è lo strumento principale per ridurre la diffusione del virus e le forme gravi di malattia. E' giusto, quindi, anticipare al 22 novembre la campagna per i richiami vaccinali per la fascia d'età 40-59 anni". Resta ferma l'indicazione primaria: cioè che siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione".

Contestualmente diventa sempre più probabile una rimodulazione del green pass. "Una riduzione della validità a 6 o al massimo 9 mesi, ritengo sarà ragionevolmente il nuovo limite", ha detto all'Adnkronos Salute Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco Ema e consulente del commissario straordinario all'emergenza Covid. "La riduzione, come si deciderà in base ai numeri della pandemia, diventa un atto logico quando si conferma che il terzo livello di protezione del vaccino anti Covid, quello della trasmissione del virus, diminuisce progressivamente dopo i 6 mesi. E la protezione che si pensava di avere è effettivamente ridotta", ha aggiunto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Roma accelera: da lunedì via libera alle terze dosi per la fascia 40-59 anni

MessinaToday è in caricamento