Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Vaccinazioni ai docenti, disagi per la prenotazione e nessuna disponibilità su Messina: "Un problema tecnico"

Secondo l'ufficio straordinario per l'emergenza covid si tratterebbe di un momentaneo malfunzionamento della piattaforma. Ma in un primo momento si era pensato che mancassero gli elenchi dei docenti della città dello Stretto

Prime richieste di vaccinazione anti-covid e primi problemi. Molti docenti messinesi stanno riscontrando difficoltà nella prenotazione sulla piattaforma regionale per richiedere l'immunizzazione. Dopo aver terminato la procedura di identificazione, arrivati alla fase della scelta della sede tramite codice di avviamento postale,  è apparsa la dicitura "Nessuna disponibilità", con l'invito a tentare di effettuare la prenotazione in altre province della Regione. 

Si era sparsa voce che gli elenchi che il Miur ha comunicato alla Regione avessero escluso il personale messinese. Dall'Ufficio straordinario per l'emergenza covid rassicurano essere invece un problema di carattere tecnico. Il funzionamento della piattaforma, con l'inserimento quindi della disponibilità per le vaccinazioni anche a Messina, dovrebbe essere ripristinato entro domani mattina. 

"Si avvisa il personale docente interessato alla somministrazione del vaccino Astrazeneca nel territorio della provincia di Messina che al massimo entro le prossime 48 ore sarà possibile prenotarsi. - chiarisce la Regione - I docenti quindi potranno utilizzare la piattaforma e scegliere la disponibilità nei centri vaccinali di Messina e provincia individuati dall’Asp di Messina. Di quanto sopra sarà fornita apposita comunicazione". 

Oltre alla modalità online, è possibile prenotare anche attraverso il call center dedicato - telefonando al numero verde 800.00.99.66 attivo da lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 (esclusi sabato e festivi) – e tramite il nuovo canale costituito dai portalettere di Poste Italiane che da oggi possono inserire in agenda gli appuntamenti richiesti dai cittadini appartenenti alle categorie interessate.
 
Nei prossimi giorni, una volta completato l’allineamento dei dati forniti dai ministeri, il servizio sarà esteso al restante personale dell’intero mondo scolastico (asili comunali, scuole regionali, enti Oif, scuole paritarie, etc) fino alla classe 1956 compresa. Verrà, quindi, allargato il target anagrafico di riferimento (esclusi i soggetti estremamente vulnerabili), come disposto dalle nuove normative nazionali per il vaccino Astrazeneca, ovvero cittadini dai 18 ai 65 anni.

articolo modificato alle 19.50 del 25 febbraio 2021 // aggiunto avviso della Regione per le prenotazioni e informazioni su come prenotarsi 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni ai docenti, disagi per la prenotazione e nessuna disponibilità su Messina: "Un problema tecnico"

MessinaToday è in caricamento