rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Santa Lucia sopra Contesse

Via le scritte dei vandali dai muri della chiesa di Santa Lucia sopra Contesse, la "lezione" dei volontari

Salvatore Lanfranchi: “Vogliamo lanciare un messaggio agli abitanti del rione. Sono stati coinvolti anche i bambini delle scuole del villaggio affinché possono sentire propria l’identità dei luoghi, come esempio per i più grandi e le famiglie in quanto l’educazione parte dai più piccoli“

Volontari al lavoro per ripulire i muri della chiesa di Santa Lucia sopra Contesse imbrattae dai vandali.

Stamattina, le "offese" inferte sui muri della chiesa di Santa Lucia Vergine e Martire e dirette in particolare verso le forze dell’ordine a pochi mesi dalla ristrutturazione e ripitturazione, un nutrito gruppo di volontari del luogo, spronati da Salvatore Lanfranchi giovane di Santa Lucia sopra Contesse, si sono messi al lavoro per cancellare e ripristinare i muri perimetrali della chiesa.

Gli atti vandalici condati a gran voce adi volontari. “Vogliamo lanciare un messaggio agli abitanti del rione. Sono stati coinvolti anche i bambini delle scuole del villaggio  affinché possono sentire propria l’identità dei luoghi, come esempio per i più grandi e le famiglie in quanto l’educazione parte dai più piccoli", racconta Salvatore Lanfranchi, promotore dell’iniziativa, il quale vuole ringraziare il Presidente della 2ª Circoscrizione del Comune di Messina Davide Siracusano, che appena informato dell’iniziativa ha dato la piena e totale disponibilità, come ha sempre fatto, quando interpellato per il villaggio di Santa Lucia sopra Contesse, insieme al Dirigente dell’istituto comprensivo Catalfamo Prof. Angelo Cavallaro, presenti insieme alla lodevole iniziativa e far sentire la vicinanza delle istituzioni in una realtà difficile come il nostro villaggio.

Particolarmente soddisfatto Padre Giovanni Ioppolo, Parroco della chiesa di Santa Lucia Vergine e Martire, “sono parroco della chiesa di S. Lucia da 37 anni e mai nessun residente mi aveva proposto qualcosa di simile”, padre Giovanni Ioppolo racconta con un pizzico di emozione l’iniziativa dei giovani del quartiere. “Sono rimasto piacevolmente sorpreso. E’ un segnale molto importante per tutto il rione, soprattutto perché arriva dai giovani. E’ un primo passo verso la direzione giusta“.

Così domenica 3 aprile dopo la messa delle 8.00, armati di pittura e pennelli, tutti i volontari e i tanti ragazzini del quartiere accompagnati dai genitori si sono dati appuntamento per cancellare quella vergogna che non rappresenta il volto bello di Santa Lucia sopra Contesse.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via le scritte dei vandali dai muri della chiesa di Santa Lucia sopra Contesse, la "lezione" dei volontari

MessinaToday è in caricamento