Cronaca

Giochi distrutti e pericolosi, così i vandali mortificano i bimbi messinesi

Il desolante quadro dei piccoli parchi allestiti in diverse zone della città. Messina Servizi programma la sostituzione degli attrezzi danneggiati. Basile: "Abbiamo dovuto inibire l'accesso per evitare incidenti"

A Messina non si gioca. Colpa dei vandali che in più occasioni prendono di mira le attrezzature per i più piccoli installati in diverse zone della città. E così il Comune è costretto a inibire l'accesso nei parchi per evitare incidenti.

Nelle ultime ore Messina Servizi  ha avviato il controllo sulla manutenzione dei giochi (alcuni dei quali installati da meno di un anno) e l'esito della verifica non è stato per nulla confortante. "Stiamo già provvedendo alla loro sostituzione - ha detto il sindaco Federico Basile - ma lo ripeto ancora una volta non è possibile che noi cittadini trattiamo così la nostra città". Nei giorni scorsi i teppisti avevano preso di mira villa Dante, danneggiata durante un raid notturno. E adesso nel parco, oltre alle telecamere, ci sarà anche la vigilanza 24 ore su 24.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giochi distrutti e pericolosi, così i vandali mortificano i bimbi messinesi
MessinaToday è in caricamento