rotate-mobile
Cronaca

Divieto di vendita degli alcolici ai distributori automatici, il comune pronto a intervenire

Il pugno di ferro dell'amministrazione Basile contro l'acquisto delle bevande negli shop h24 frequentate anche dai minorenni

Ampliare la fascia oraria durante la quale è vietato vendere bevande alcoliche ai distributori automatici per tutelare non soltanto i minorenni ma anche i gestori dei locali già soggetti a restrizioni. Il sindaco Federico Basile, su proposta dell'assessore alle attività produttive Massimo Finocchiaro, sta valutando la possibilità di emanare una ordinanza per regolamentare la vendita nei distributori automatici degli shop h24 di birra e vino, che potrebbero essere interdetti sin dalle 20 e fino alle 7 del mattino.

Un patto educativo per la sicurezza di tutti, i giovani al centro di un incontro in Prefettura

Attualmente la normativa nazionale prevede il divieto di vendita delle sostanze alcoliche per le "macchinette" dalle 24 alle 7 del mattino. Il comune di Messina, che non ha ancora emesso una specifica ordinanza, vuole intervenire anche per mettere in campo misure di contrasto dell'emergenza giovanile,e nello specifico del contrasto all'abuso di alcolici fra i minorenni. Il problema, infatti, è legato ai distributori dove non è possibile esibire un documento che attesti la maggiore età del consumatore. 

Per questo motivo, quindi, si studia la possibilità di anticipare il divieto di quattro ore. Misura che nasce anche dalle richieste dei gestori dei locali, già sottoposti al limite dell'1.30 per la somministrazione di bevande alcoliche, e che allineerebbe la vendita degli alcolici dei distributori al divieto già vigente di consumo delle bevande in luoghi pubblici o aperti al pubblico che vige in città dalle 20 alle 8.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di vendita degli alcolici ai distributori automatici, il comune pronto a intervenire

MessinaToday è in caricamento