Cronaca

Regionali di nuovo in sciopero, si incrociano le braccia per quattro giorni: sit in a Palazzo d'Orleans

Proclamato da Siad-Cisal. Il 18 dicembre la manifestazione che alle 10 in piazza Indipendenza a Palermo. Le ragioni della vertenza

Regionali di nuovo in sciopero dopo la protesta di metà ottobre che ha visto una massicci adesione anche a Messina contro straordinari non pagati e sulla determina di nuovi incarichi.

“La pazienza dei lavatori è terminata - si legge in un documento di Angelo Lo Curto e Giuseppe Badagliacca del Siad-Cisal, uno dei sindacati più rappresentativi dei lavoratori regionali -  Di fronte al silenzio assordante del Governo, non abbiamo altra strada che lo sciopero generale di tutti i dipendenti della Regione siciliana”.  

Siad-Cisal, ha proclamato dunque oggi lo sciopero generale di tutti i dipendenti della Regione per 4 giorni: 22 novembre, 29 novembre, 6 dicembre e 13 dicembre con l’astensione dal lavoro per l’intera giornata. Il 18 dicembre, invece, si terrà una manifestazione che alle 10 vedrà i lavoratori ritrovarsi di fronte Palazzo d’Orleans a piazza Indipendenza, a Palermo. Alle iniziative aderisce anche la federazione dei funzionari regionali del Csa-Cisal.

“Le richieste dei lavoratori sono sempre le stesse – dicono Lo Curto e Badagliacca – Il riconoscimento delle mansioni superiori, l’applicazione integrale del contratto e la riqualificazione del personale anche mediante l’utilizzo degli 8 milioni di euro rimasti nel Fondo per la contrattazione 2019. Già lo scorso 4 novembre il Siad-Cisal ha avviato le procedure di raffreddamento, contrariamente agli altri sindacati, ma niente è cambiato: adesso non possiamo fare altro che ricorrere allo sciopero. Ci auguriamo che adesso anche le altre sigle sindacali si uniscano alla protesta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali di nuovo in sciopero, si incrociano le braccia per quattro giorni: sit in a Palazzo d'Orleans

MessinaToday è in caricamento