Cronaca

Protezione civile e via del mare, vertice per fare rete su rischi e obiettivi

Il debriefing con l'assessore Minutoli e tutti gli attori coinvolti nel disinnesco della bomba di via don Blasco

Attribuire ad ogni dipartimento un obiettivo costante da raggiungere annualmente con l’aggiornamento del piano comunale di Protezione Civile.  E' la necessità affrontata nel corso di un debriefing che si è svolto con tutti coloro che hanno partecipato alle operazioni di disinnesco dell’ordigno bellico ritrovato nell’area di cantiere di via Don Blasco per la realizzazione della via del Mare. Presente l’assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli, hanno partecipato i referenti delle associazioni di volontariato, rappresentanti della Messina Social City, dei dipartimenti Servizi Sociali e Protezione Civile, della polizia municipale e l’esperto comunale di Protezione Civile Antonio Rizzo. Nel corso dell’incontro sono state affrontate a grandi linee le attività svolte dal Coc nell’ottica degli scenari possibili considerando i rischi ai quali la città è continuamente esposta.

Si è inoltre affrontato il tema del volontariato per coinvolgerlo quale parte attiva nel sistema della Protezione Civile richiamando anche la cittadinanza resiliente ai sensi della legge 1 del 2018 che prevede cittadini formati ad affrontare eventuali rischi nell’ambito del progetto “Making Cities resilient” promosso dall’agenzia United Nations International Strategy for Disaster Reduction (UNISDR), cui ha aderito il Comune di Messina, adeguandosi alle indicazioni del dipartimento nazionale di Protezione Civile per il raggiungimento di una posizione d’avanguardia. Si è concordato di convocare ulteriori riunioni nei prossimi mesi per affrontare le problematiche relative in sinergia con gli altri dipartimenti.

L’assessore Minutoli ha espresso soddisfazione perché “per la prima volta si è riusciti ad effettuare debriefing in house con tutte le componenti coinvolte per un libero confronto sulle criticità da superare. Tutto ciò nell’ottica di fare dialogare sempre più in maniera chiara il sistema con l’afflato necessario tra i suoi rappresentanti per una migliore funzionalità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile e via del mare, vertice per fare rete su rischi e obiettivi

MessinaToday è in caricamento