Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via Cesare Battisti

Notte di paura al Santuario di Sant'Antonio, uomo colpito da raptus entra e rompe i vetri

Ha avuto una crisi epilettica durante la processione. Trasportato in ospedale ha reagito contro gli infermieri ed è scappato per tornare sul luogo della festa dove ha preso di mira l'edificio di via Cesare Battisti. Bloccato dagli agenti

Prima ha avuto una crisi epilettica. Poi, quando si era già ripreso, come un invasato preso dalla rabbia ha cominciato a seminare il panico nella notte all'interno del Santuario di Sant'Antonio. Protagonista un uomo, di circa 40 anni, probabilmente con qualche grado di alcol di troppo, colto da raptus poco prima della fine delle celebrazioni dei festeggiamenti di Sant'Antonio. Ha rotto i vetri all'interno dei corridoi che portano in Chiesa prima di essere fermato dagli agenti della polizia municipale chiamati insieme alla polizia di Stato dai volontari delle associazioni che stavano cenando dopo aver faticato per ore.

Tutto è cominciato poco prima del rientro del Carro Trionfale di Sant'Antonio nel cortile del Santuario. L'uomo è caduto a terra e bava alla bocca ha reagito al tentativo di volontari e sanitari di portarlo in ambulanza. Trasferito all'ospedale Piemonte è andato in escandescenza a quanto pare prendendosela con gli infermieri di turno. E' scappato dall'ospedale ed è tornato al Santuario di via Cesare Battisti forse a caccia di chi lo aveva bloccato con forza in ambulanza. Ha così provocato danni al Santuario rompendo alcuni vetri delle porte. Per fortuna non si sono registrati feriti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di paura al Santuario di Sant'Antonio, uomo colpito da raptus entra e rompe i vetri

MessinaToday è in caricamento