Cronaca Litoranea Nord / Via Duca degli Abruzzi

Divieto di sosta in via Duca degli Abruzzi, protestano i residenti: raccolte oltre 100 firme

Polemiche dopo la decisione del Comune di impedire il parcheggio sul lato sinistro dell'arteria. Parere negativo anche dal quinto quartiere. Laimo: "Non ci sono altri spazi utili per lasciare l' auto, viabilità mai cambiata in trent'anni"

Ha suscitato parecchie polemiche tra i residenti la disposizione del divieto di sosta con rimozione coatta sul lato sinistro di via Duca degli Abruzzi. Ad imporla è stato il dipartimento Mobilità del Comune dopo i problemi di circolazione lungo la stretta arteria. Ma gli abitanti della zona non ci stanno e hanno avviato una petizione che ha già raccolto oltre 100 firme.

Parere negativo è arrivato inoltre dal consiglio della quinta circoscrizione. L'organo ha votato no all'unanimità, sottolineando anche i disagi lamentati dai commercianti del vicino viale della Libertà. Sulla questione è intervenuto in particolare il consigliere Franco Laimo, secondo il quale si sarebbe potuta lasciare la possibilità ai residenti di parcheggiare la propria auto almeno nelle ore notturne e dunque istituire un divieto di sosta solo diurno e quindi per fasce orarie, invece si è deciso per la soluzione più drastica con relativi disagi.

"Dai lavori di commissione si proponeva il ripristino del senso di circolazione nel tratto di Via Panama, compreso tra Via Duca degli Abruzzi e Via Honduras/Via Nicaragua, in modo da favorire l'immissione ai mezzi di circolazione (anche quelli di dimensioni più voluminose), che avrebbero potuto raggiungere più facilmente il Viale della Libertà, mediante la limitrofa Via Brasile. Da oltre trent'anni la viabilità non è mai stata cambiata in tale tratto, e per di più i residenti avrebbero non poche difficoltà nel parcheggiare la propria auto in una zona già abbastanza caotica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di sosta in via Duca degli Abruzzi, protestano i residenti: raccolte oltre 100 firme

MessinaToday è in caricamento