rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

L'odissea del viadotto Ritiro, il consiglio comunale fissa una nuova seduta per avere chiarezza sui tempi

Dopo il confronto in commissione consiliare, l'Aula si occuperà dei ritardi di consegna dei lavori il prossimo 21 marzo

Il consiglio comunale riaccende i riflettori sul viadotto Ritiro e in particolare sull'incertezza relativa al completamento dell'opera. Dopo aver affrontato la tematica in commissione consiliare lo scorso 12 febbraio, l'Aula torna a invocare chiarezza sui tempi in una nuova seduta fissata per il prossimo 21 marzo. Attesi gli interventi di Consorzio Autostrade, amministrazione e della stessa Toto Costruzioni, la società che ha in appalto il cantiere che secondo le ultime previsioni dovrebbe chiudere il prossimo giugno.

Intanto, sono in corso le operazioni per completare le ultime due campate rimaste. Lo scorso 29 febbraio sono iniziati gli interventi sulle travi secondo un cronoprogramma su cui aleggiano dubbi e incertezze legate soprattutto al pagamento delle spettanze richieste dalla Toto al Consorzio Autostrade. Un conto che ammonta a 2 milioni e 900mila euro riconducibile a lavori già eseguiti negli ultimi due anni e finora non saldati. Poi c'è la criticità relativa al numero di tecnici operativi nel cantiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'odissea del viadotto Ritiro, il consiglio comunale fissa una nuova seduta per avere chiarezza sui tempi

MessinaToday è in caricamento