Viadotto Ritiro, ecco quanto dureranno i lavori e cosa ha fatto slittare i tempi

Imprevisti tecnici hanno richiesto un nuovo cronoprogramma. L'emergenza Covid ha causato due mesi di stop ai lavori. Toto Costruzioni risponde ai dubbi dell'Ance

Il viadotto Ritiro è il simbolo dei disagi legati alla viabilità che i messinesi sopportano da anni, con la stagione estiva a rendere più difficili le cose. Il tratto che collega l'autostrada Messina-Palermo con la tangenziale è al centro di un complesso intervento di consolidamento statico e adeguamento sismico. Nei giorni scorsi l'Ance ha chiesto se il cronoprogramma dei lavori è stato rispettato, visto il caos che si registra praticamente ogni giorno con l'uscita obbligatoria a Giostra di tutti i mezzi diretti in città.

A rispondere al quesito e a fornire tutte i dettagli sugli intoppi che hanno rallentato la conclusione degli interventi è Toto Costruzioni. La società parte dal 24 giugno scorso, data in cui stato sottoscritto un atto integrativo all'iniziale contratto d’appalto. Alla base l'esigenza di arrivare a una nuova con il quale si è perizia di variante e suppletiva che scaturisce dalla necessità di eseguire maggiori lavorazioni che non erano previste e né prevedibili alla data di stipula del contratto originario stipulato nel 2015.

Da qui il nuovo cronoprogramma di interventi che  che prevede l’ultimazione delle attività di cantiere a fine 2021 e l’apertura al traffico a fine febbraio 2022, dopo i collaudi e le opere accessorie. Inizialmente l'opera doveva essere consegnata nell'agosto 2018, ma una serie di impedimenti tecnici hanno causato lo slittamento. In particolare, a giugno 2018 c’è stata la concessione di una prima proroga con rimodulazione del termine di ultimazione al 29 giugno di quest'anno 0a causa di criticità amministrative legate alla indisponibilità delle rampe di svincolo (rampa A) e di permessi necessari per la chiusura e condizionamento del traffico autostradale e della viabilità comunale interferita. Successivamente è emersa la necessità di redigere una perizia di variante e suppletiva per lavorazioni impreviste ed imprevedibili all’atto della stipula del contratto. Il tutto legato allo stato di fatto dell’opera.

Come se non bastasse, l’emergenza Covid-19  ha comportato il fermo lavori dal 13 marzo al 17 maggio.

"Tutte le cause che hanno comportato lo slittamento della data di ultimazione dei lavori - precisa Toto Costruzioni - sono indipendenti dalla nostra volontà. Lo confermato tutti i soggetti preposti, tra i quali anche la Commissione nominata ai sensi dell’art. 240 D.lgs 163/2006. Dobbiamo dire anche che le cause di ritardo nell’ultimazione dei lavori non sono nemmeno imputabili all’Ente appaltante, il as, né alla Regione siciliana. Enti che hanno sempre fattivamente cooperato per il superamento delle criticità. Occorre inoltre evidenziare che, come da bando di gara, il progetto presentato dall’appaltatore TOTO Spa C.G. ha previsto l’esecuzione di numerosi miglioramenti, tesi a ridurre l’impatto sul traffico autostradale".

Tra questi Toto ricorda la realizzazione del prolungamento della rampa A (rampa di uscita presso lo svincolo di Giostra per i veicoli provenienti da Catania), la realizzazione del giunto provvisorio con la rampa EB (rampa di uscita per i veicoli provenienti da Palermo).

C’è infine da aggiungere che, nel corso dei lavori, per recuperare tempo e ridurre i disagi al traffico, è stata proposta al Consorzio Autostrade Siciliane ed agli Enti territoriali una modifica delle fasi dei lavori mediante la realizzazione di un by-pass provvisorio (una rotatoria provvisoria di Viale Giostra) che consentisse di eseguire simultaneamente i lavori su entrambe le carreggiate.Tale soluzione, che ha permesso e permette la continua fruibilità dell’autostrada, ha ricevuto l’approvazione di tutte le parti interessate (COV, CAS Comune di Messina), perché ritenuta la meno impattante sull’utenza e più sicura della soluzione originaria di progetto. La soluzione da noi proposta è stata autorizzata a settembre 2019, mentre i lavori per realizzare by-pass e rotatoria sono finiti a dicembre 2019. Purtroppo, l’autorizzazione degli Enti preposti all’utilizzo è stata concessa solo a marzo 2020.

Le risposte ai questi dell'Ance

L’impresa sta seguendo le fasi lavorative previste nel progetto? 

Sì, l’impresa ha messo in atto tutto quanto previsto in progetto nonché i miglioramenti previsti in corso d’opera.

E’ stato rispettato il cronoprogramma dei lavori? 

No, il cronoprogramma è stato rimodulato per cause non imputabili all’Appaltatore. E’ stato contrattualizzato un nuovo cronoprogramma a giugno 2020 rispetto al quale non si registrano al momento slittamenti.

Sono state applicate le soluzioni alternative progettate per ridurre al minimo l’impatto delle lavorazioni sul traffico cittadino? 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sì, l’impresa ha messo in atto tutto quanto previsto in progetto nonché i miglioramenti previsti in corso d’opera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento