rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca Giostra / Viale della Libertà

Ubriaco e con un coltello in tasca lungo viale della Libertà, i carabinieri evitano il peggio

I militari hanno fermato un 20enne, poi portato in ospedale per le cure del caso. A Castanea un 69enne è stato denunciato per aver nascosto munizioni in casa e inquinato un'area con rifiuti speciali.

Tre arresti e due denunce, questo il risultato dei controlli straordinari dei carabinieri su tutto il territorio cittadino. I militari della Compagnia Messina Centro, supportati dagli equipaggi del locale Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale, hanno intensificato la vigilanza in particolare tra viale Giostra e viale Annunziata, nonché sulle zone collinari di Castanea delle Furie, predisponendo controlli mirati volti a contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati in generale, con una particolare attenzione ai punti di maggiore interesse dal punto di vista della sicurezza pubblica.

Eseguiti due ordini di carcerazione disposti dall’autorità giudiziaria nei confronti di due messinesi, di 33 e 65 anni, condannati a espiare pene detentive. Data esecuzione, ancora, di un arresto nei confronti di un pregiudicato di 49 anni, segnalato più volte all’Autorità Giudiziaria per infrazioni alle prescrizioni imposte dalla detenzione domiciliare.

Nel corso dell’attività di controllo, i carabinieri hanno proceduto, segnalandoli alla Procura della Repubblica di Messina, nei confronti di un 69enne del villaggio Castanea per “deposito incontrollato di rifiuti e detenzione abusiva di munizioni”. In particolare i militari, dopo aver eseguito una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto alcune munizioni, appurando contestualmente che lo stesso, in un’area prospiciente la propria abitazione, aveva nel tempo accumulato una consistente quantità di rifiuti speciali e pericolosi. All’uomo è stato pertanto intimato il ripristino della salubrità del luogo.

È stato altresì deferito un 20enne di Reggio Calabria per “porto abusivo di oggetti atti ad offendere” poiché, controllato dai militari lungo il viale della Libertà in stato di ubriachezza, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama di 20 centimetri: l’arma bianca è stata sequestrata mentre l’uomo è stato accompagnato dal 118 in ospedale per cure mediche.

Sul fronte dell’antidroga, nel corso dei servizi, i Carabinieri hanno accertato violazioni alla normativa in materia di sostanze stupefacenti, con conseguenti sanzioni amministrative elevate nei confronti di 6 persone, trovate complessivamente in possesso di 30 grammi di droga tra crack, cocaina e marijuana. Gli stessi, perlopiù giovani tra i 17 e i 30 anni, sono stati segnalati alla locale Prefettura quali “assuntori di sostanze stupefacenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco e con un coltello in tasca lungo viale della Libertà, i carabinieri evitano il peggio

MessinaToday è in caricamento