rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024

VIDEO | 40 anni di antibracconaggio nello Stretto, Anna Giordano: "E' una farfalla che mi ha cambiato la vita"

L'evento stamani con la premiazione di tutte le forze dell'ordine che sono state al fianco dell'ambientalista "Nobel" e delle associazioni che da sempre l'hanno sostenuta

"Una farfalla che si posa su una cartuccia. Capii in quel momento che la vita doveva vincere sulla morte. Quell'immagine mi ha accompagnata in tutta la vita e in tutte le battaglie".

La chiamano la signora dei falchi ma è una farfalla che ha cambiato non solo la sua vita. Perchè Anna Giordano, già insignita del Goldman Environmental Prize (il Nobel dell’ambiente),  ambientalista dell’anno 2021, oggi ha segnato un altro traguardo storico: 40 anni di antibracconaggio sullo Stretto. La cerimonia di premiazione si è svolta stamani nella Sala Centro Polivalente Colle San Rizzo con il racconto di una meravigliosa avventura nata nell’aprile del 1981 quando Anna Giordano assistette a una strage di rapaci da parte dei bracconieri. Iniziò quel giorno, a soli 15 anni, il suo impegno costante per la difesa degli uccelli.

Oggi l’evento di celebrazione dei 40 anni dalla organizzazione del primo campo antibracconaggio sullo Stretto, organizzato da Wwf e Man, che hanno voluto premiare l’impegno delle forze dell’ordine in tutti questi anni al loro fianco. Sono state consegnate targhe celebrative a: Cosima Di Stani, prefetto di Messina, Gabriella Ioppolo, Questore Polizia di Stato; Giorgio Borrelli, Comandante Regionale Carabinieri Forestali Calabria; Giovanni Cavallaro, Dirigente Comando Corpo Forestale della Sicilia; Gerardo Mastrodomenico, Comandante Provinciale Guardia di Finanza Messina; Marco Carletti, Comandante Provinciale Carabinieri Messina; Giovanni Giardina, Comandante Polizia Metropolitana; Domenico Tedesco Comandante SOARDA (Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in Danno degli Animali); Giovanni Dell’Acqua, Dirigente Dipartimento Sviluppo Rurale e Territoriale di Messina.

40 anni di antibracconaggio sullo Stretto, la cerimonia di premiazione

Giordano, che ha raccontato con parole e immagini questi 40 anni di impegno a difesa della fauna. Presente anche Domenico Aiello, responsabile tutela giuridica della Natura del Wwf e  l'avvocato Aurora Notarianni, difensore storico del Wwf. Entrambi, in visita al Centro di recupero rapaci, hanno ricevuto in dono l'immagine di un falco con una citazione di Victo Hugo. "Alla zampa di ogni uccello che vola è legato il filo dell'infinito".  Per la Man era presente Deborah Ricciardi. L’evento si è concluso con la liberazione di alcuni rapaci curati nel CRFS provinciale di Messina, gestito dall’Associazione Mediterranea per la natura (Man).

Dopo la manifestazione la gradita sorpresa al Ritrovo Don Minico, dove Paolo Mazza ha voluto rendere omaggio ad Anna Giordano (nella foto) e Debora Ricciardi con una targa di legno in cui era incisa la dedica alle due ambientaliste: "Quarant'anni con la testa in sù".

Don Minico-11

Video popolari

MessinaToday è in caricamento