Cronaca Gazzi / Policlinico di Messina

Infermiere in video: "Sospetto coronavirus al Policlinico", ma l'ospedale smentisce e annuncia provvedimenti

L'operatore sanitario riferisce di un probabile contagio di un uomo torinese da pochi giorni in città. Dall'azienda arriva il chiarimento: "normale controllo sanitario in seguito a polmonite". Probabili sanzioni per il dipendente

Ad ignorare l'appello dell'Asp di evitare inutili allarmismi sul coronavirus è stato addirittura un infermiere del Policlinico di Messina.

L'uomo ha girato un video, che in queste ore impazza su Whatsapp, in cui riferisce di un possibile contagio di un uomo torinese in ferie in città e ricoverato nell'ospedale di viale Gazzi. Secondo l'autore del filmato, ripreso con camice e mascherine, l'uomo avrebbe cenato in un ristorante cinese del nord Italia per poi accusare malessere.

In realtà il paziente è stato sottoposto ai normali controlli in seguito a una probabile polmonite. Una patologia estranea dall'epidemia che tiene con il fiato sospeso tutto il mondo. E' quanto chiarisce la stessa azienda ospedaliera che adesso annuncia provvedimenti nei confronti del dipendente. 

Intanto,  anche i vigili del fuoco del comando di Messina sono pronti all'eventuale emergenza. Gli operatori hanno presenziato ai due momenti formativi per apprendere come affrontare, con le dovute protezioni, il coronavirus. Gli argomenti trattati hanno interessato nello specifico la scelta dei DPI (dispositivi di protezione individuale) in scenari di tipo B (biologico), la collaborazione interforze con altri enti (come tra questi il personale del 118) e una prova pratica inerente la fase di vestizione /svestizione, sempre in scenari di tipo B (biologico).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiere in video: "Sospetto coronavirus al Policlinico", ma l'ospedale smentisce e annuncia provvedimenti

MessinaToday è in caricamento