VIDEO | Litoranea, al via i lavori per la messa in sicurezza e riqualificazione: "Momento storico atteso da vent'anni"

Posizionati i primi massi a protezione della costa. Soddisfatto il presidente della V Municipalità, Raffaele Verso: "vigileremo affinché tutto venga fatto nei tempi più brevi possibili"

Al via i lavori per mettere in sicurezza la costa che porteranno anche alla riapertura dei parcheggi sulla via Consolare Pompea. Gli operai stanno posizionando i massi a protezione. Ieri la posa dei primi 240.

I lavori di ripristino e messa in sicurezza delle barriere frangiflutti esistenti nel litorale Jonico, sono finanziati con la programmazione del Ministero della Transizione Ecologica 2022.

"I lavori prevedono la realizzazione e posa di circa 1100 blocchi per proteggere il litorale", spiega il sindaco Federico Basile che ieri è stato a Ganzirri insieme all'assessore Caminiti.

Al loro fianco sempre il consiglio della V Municipalità, con il presidente Raffaele Verso, che oggi festeggia insieme a loro. “Ci siamo quasi emozionati nel vedere le ruspe in azione”, raccontano.

Soddisfatto il presidente della V Municipalità, Raffaele Verso: "E' un lavoro che aspettavamo da vent'anni e che è stato raggiunto anche grazie all'impegno dei residenti, dei cittadini e dei commercianti che hanno dato voce a un disagio in modo propositivi. Ora grazie alla sinergia delle istituzioni è stato raggiunto un primo traguardo - spiega Verso a MessinaToday -  In questa prima fase metteranno i massi. Da gennaio invece partiranno i lavori veri e propri per la messa in sicurezza delle aree. Si tratta di lavori sono già stati affidati. C'è poi un ulteriore progetto della città metropolitana che riguarda la riqualificazione di tutte e tre le aree (Pace, Paradiso e Contemplazione) comprese la pista ciclabile. Manca un piccolo passaggio, quello delle aree che devono passare al Comune, ma ci è stato assicurato che sarà attuato in tempi brevi. Noi - conclude il presidente - vigileremo affinché tutto venga fatto nei tempi più brevi possibili".

Si parla di

Video popolari

MessinaToday è in caricamento