Venerdì, 17 Settembre 2021

VIDEO | Padre Pati dopo l’omicidio di Concetta Gioè: “L’assistenzialismo non basta, occorre aiutare chi sta nella strada”

Il sacerdote che ha rivoluzionato il concetto di accoglienza in città racconta il difficile mondo dei senzatetto e il grande lavoro dei volontari. Ma sulla morte della clochard spiega: “Purtroppo sono eventi che sono successi, succedono e succederanno”

L’omicidio della senzatetto Concetta Gioè, il difficile mondo dei senzatetto e il grande lavoro dei volontari raccontati da padre Francesco Pati, sacerdote e presidente dell’associazione e cooperativa sociale «S. Maria della strada», che a Messina ha rivoluzionato il concetto di accoglienza. L’associazione, istituita nel 1991, con il sostegno della Caritas diocesana, opera in città sin dal 1988 e gestisce diverse case destinate all’accoglienza di mamme in situazioni a rischio, di senzatetto, di nuovi poveri.

Le immagini delle telecamere, poi il fermo: in carcere il presunto omicida di Concetta Gioè

Padre Pati racconta il grande lavoro fin qui svolto, da quando, ormai 39 anni fa, nacque la prima casa. “Sono stati fatti tanti passi avanti, ma il lavoro non basta - spiega - così come non basta fare assistenzialismo. Occorre invece assistere, avere persone capaci di fare questo lavoro. C'è bisogno di professionisti, di gente capace di entrare nel cuore dell’altro e stimolare le ricchezze che sono nell’uomo anche di chi sta della strada, e gestire al meglio suo disagio. Certo, non è sempre facile, occorrono anche tante risorse economiche”.

Oggi padre Pati si interroga su cosa si poteva fare di più per l’accoglienza in genere e per Cettina Gioè in particolare: “Sono quei dubbi della vita che ti tormentano - spiega padre Pati - e che ti stimolano anche a fare più attenzione. Ma purtroppo sono eventi che sono successi, succedono e succederanno”.

Clochard morta, era tornata a Messina da 20 giorni: "Era una persona colta, schiva e riservata"

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Padre Pati dopo l’omicidio di Concetta Gioè: “L’assistenzialismo non basta, occorre aiutare chi sta nella strada”

MessinaToday è in caricamento