Giovedì, 18 Luglio 2024

VIDEO | Palazzo Piacentini si fa in tre, il presidente Neri: "La svolta definitiva entro il 2025"

L’acquisto da parte del Comune di Messina della Cassa di Risparmio e della Banca di Roma da destinare a Uffici giudiziari al centro della conferenza in Corte d'Appello. Così la distribuzione degli uffici e la tempistica

L’acquisto da parte del Comune di Messina di due immobili storici di via Garibaldi, una volta sedi della Cassa di Risparmio e della Banca di Roma, da destinare a Uffici giudiziari al centro della conferenza oggi  in Corte d'Appello. All'incontro era attesa la presenza del vice ministro della Giustizia Francesco Paolo Sisto che ha disertato l'incontro per altri impegni istituzionali.

Un momento storico che segna una svolta dopo un'attesa lunga trent'anni. Non nasconde la soddisfazione il presidente della Corte d’appello facente funzioni Sebastiano Neri, che ha avuto un ruolo fondamentale nella risoluzione del problema.

"Palazzo Piacentini resterà il cosiddetto polo della giustizia penale oltre uffici della presidenza della Corte d'appello - spiega il presidente Neri - I palazzi di via Garibaldi saranno dedicati al Civile, ex Cassa di risparmio tribunale con tutte le sue sezioni civili e l’ex Banca di Roma Corte d'Appello con le sezioni civili mentre in via Capra sarà il polo giuslavoristico, quindi sezione lavoro di tribunale e corte d'appello più giudice di pace. Avremo dunque tre punti di riferimento che sono omogenei e agevoleranno dunque l'attività degli avvocati". 

I tempi? "Prima della fine dell'anno dovrebbe essere pronto via Capra, per i palazzi di via Garibaldi il contratto prevede 14 mesi per la consegna degli immobili ristrutturati. Ritengo dunque che per l'inizio del 2025 potranno essere utilizzati", conclude.

Video popolari

MessinaToday è in caricamento