rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024

VIDEO | No Ponte, in piazza a Torre Faro le ragioni del territorio

In piazza dell'Angelo in corso l'incontro dei no pontisti. Gli interventi per sfidare il mito della realizzazione, a tutti i costi

Il Ponte sullo Stretto in una cosa ideale è già riuscito: ricollegare in un unico no tanti cittadini di Sicilia e Calabria. A prescindere dai numeri, la partecipazione all'incontro in corso questa mattina a Torre Faro, vede schierati tanti messinesi “che non sono più disposti a farsi prendere in giro” e che mettono in evidenza la scarsa coerenza del ponte con la logica corrente nel trasporto merci, i punti critici della soluzione tecnica adottata nonché l’assoluta antieconomicità di questo audace asse viario che sembrano importare poco a chi ne ha sposato semplicemente il mito della realizzazione, a tutti i costi.

No Ponte1

In piazza dell'Angelo è la coscienza critica della città che mette in guardia. E non sono solo giovani con i capellini, la maglietta e lo slogan pronto, no. Ci sono anche agguerritissimi anziani che non vogliono vedere distruggere l'ambiente nel quale sono vissuti. Ci sono proprietari di case a Ganzirri che hanno sudato una vita per mettere un mattone sopra l'altro e non vogliono neanche lontanamente pensare di dovere andare via per un'opera che deve fare ancora i conti comunque con un progetto definitivo e che non rappresenta certamente la priorità.

Salvini: "Pronto ad ascoltare Messina e Reggio, spiegherò i vantaggi del Ponte"

E mentre domani, al Teatro Massimo di Palermo, si terrà un’intera giornata dedicata alla «sfida infrastrutturale, politica, economica e sociale della costruzione di un’opera fondamentale per lo sviluppo del Mezzogiorno e dell’Italia», presente il ministro Salvini, a Messina si chiedono certezze e sviluppo sostenibile e non "chiacchiere per un progetto che ha già macinato troppi fondi pubblici".

Video popolari

MessinaToday è in caricamento