Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | "Ciao dottoressa": l'ultimo saluto a Lorena Quaranta tra lacrime e lenzuola bianche ai balconi

L'abbraccio di Favara alla 27enne uccisa il 31 marzo nella sua casa di Furci Siculo. Il lungo corteo di auto fino al cimitero e l'applauso della gente al passaggio della bara

 

La gente sui balconi tappezzati di bianco, le lacrime al passaggio della bara e l'applauso finale.Così Favara ha salutato per l'ultima volta Lorena Quaranta, la studentessa uccisa dal fidanzato lo scorso 31 marzo a Furci Siculo.

Nel primo pomeriggio la salma ha lasciato l'obitorio del Policlinico, dopo l'esame autoptico svolto ieri, e ha raggiunto la cittadina dell'Agrigentino. Trentamila persone che si sono fermate al passaggio del lungo corteo con in testa il carro funebre. In molti sono scesi in strada lasciando partire un applauso spontaneo al passaggio della bara bianca.

L'accompagnamento al cimitero in luogo del funerale vietato dalle norme anti-coronavirus. Solo la famiglia di Lorena, i genitori e i tre fratelli, ha potuto assistere alla piccola cerimonia officiata da don Calogero Lo Bello all'interno della cappella funebre.

Tra i tanti messaggi letti anche quello dei genitori di Antonio De Pace. "Abbiamo perso una figlia anche noi" hanno scritto. 

Un abbraccio a cui si sono stretti virtualmente tutti i messinesi e la comunità di Furci Siculo sotto choc per una tragedia che appare ancora inspiegabile. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento