rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Procedimento disciplinare per sei vigili urbani privi di vaccino ma in servizio, saranno anche sanzionati dalla prefettura

I controlli disposti dall'assessore Musolino hanno portato alle violazioni del decreto legge 171 per il personale della polizia municipale andato a lavoro ma senza copertura vaccinale

Sei vigili urbani in servizio ma senza essere vaccinati al coronavirus. Il Comune procederà a provvedimenti disciplinari mentre una relazione è stata fornita alla prefettura per le sanzioni previste dalle norme nazionali. A renderlo noto l'assessore Dafne Musolino: "L’auspicio importante è che tutti i dipendenti comunali osservino in maniera precisa e puntuale, rispettando in primis loro stessi, le importanti prescrizioni normative affinché non si verifichino casi anche isolati, di comportamenti difformi o ostativi del rispetto delle regole. A seguito di verifiche attivate su mia disposizione – precisa – per competenza sia alla Polizia Municipale che alle Risorse Umane, è stato accertato che ben sei agenti del Corpo hanno prestato servizio nonostante non fossero vaccinati, in aperta e grave violazione del decreto legge. n. 171 del 2021 che prevede a decorrere dal 15 dicembre 2021 l’obbligo vaccinale per la Polizia locale. Per il suddetto personale è già stata trasmessa la relativa comunicazione alla Prefettura per l’irrogazione delle sanzioni previste dal decreto legge e si procederà con separato procedimento disciplinare alla contestazione dei relativi addebiti. I controlli sono necessari – conclude l’assessore Musolino – ma ancor più doveroso è il senso di responsabilità e di rispetto reciproco che ogni individuo deve dimostrare anche nel proprio ambiente di lavoro”. Nella polizia municipale al momento sono una ventina i casi accertati di contagio al coronavirus". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Procedimento disciplinare per sei vigili urbani privi di vaccino ma in servizio, saranno anche sanzionati dalla prefettura

MessinaToday è in caricamento