menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigili urbani fancazzisti? La Cisl contro De Luca: “Solo populismo, pensi a dotarli degli strumenti adeguati”

Dopo il Csa anche Funzione pubblica attacca il sindaco: “È troppo semplice prendersela con il lavoratore pubblico ed ancora di più con questi ragazzi appena assunti che hanno bisogno di tempo ed esperienza per modulare al meglio le loro grandi potenzialità”

Non si placa la polemica cominciata sui social dal sindaco De Luca con un post contro i neo assunti vigili urbani.

Il sindaco ha pubblicato la segnalazione di un cittadino che metteva in discussione la professionalità di due vigili che non sarebbero intervenuti di fronte ad una palese violazione e De Luca li ha accusati di “farsi contaminare dal fancazzismo che caratterista parte degli impiegati pubblici”. Il primo a reagire è stato il segretario generale del Csa, parole di Piero Fotia che è passato anche al contrattacco ricordandogli che i vigili, ad oggi, non sono stati forniti di vestiario, svolgono servizi appiedati e sono privi della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza e quindi disarmati.

Oggi sono i rappresentanti della Cisl Funzione Pubblica Alfredo Mobilia, Santi Prestipino Giarritta, Pancrazio Puglia, Maria Rizzo e Giacomo Triglia, a prendere posizione.

“Definire i lavoratori della Polizia Municipale fancazzisti, oltre a gettare discredito sul Corpo che il Capo dell'Amministrazione dovrebbe difendere ed onorare – scrivono in una nota - non rende giustizia del grande lavoro che questi ragazzi, neo assunti, stanno iniziando a svolgere senza, molto spesso, il supporto di nessuno.  Vogliamo ricordare al sindaco – continuano – che i neoagenti sono stati comandati sulla strada con un minimo di formazione ed adibiti a servizi che, in alcuni casi, appaiono per lo meno bizzarri e mirati a supportare strutture, come Messina Servizi, distogliendoli dai servizi propri della Polizia Municipale. Inoltre, non sono stati adeguatamente attrezzati, ma dotati solo della pettorina, della paletta di servizio e del cappellino e qualcuno, per mero amor proprio, ha completato l’abbigliamento di servizio a proprie spese”.

Il sindacato invita quindi De Luca “ad abbandonare atteggiamenti populistici che colpiscono facilmente l'opinione pubblica.  È troppo semplice prendersela con il lavoratore pubblico ed ancora di più con questi ragazzi appena assunti che hanno bisogno di tempo ed esperienza per modulare al meglio le loro grandi potenzialità. Piuttosto - chiede la Cisl Fp -  il sindaco si attivi per dotarli con immediatezza di tutti gli strumenti necessari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento