menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un milione di euro per riqualificare villa Dante, dal terzo quartiere l'invito ad un confronto sui nodi da sciogliere

Palazzo Zanca vuole investire sul più grande polmone verde della città. Ma sono ancora tante le criticità irrisolte: dalla gestione all'apertura dei campi da tennis. Il pressing del consigliere Alessandro Cacciotto

Il futuro di villa Dante passa dal progetto di un milione di euro che il Comune ha in mente e dalla risoluzione delle tante criticità. Sul più grande polmone verde della città torna ad accendere i riflettori il terzo quartiere, fin dall'inizio attento sul futuro del parco. A prendere parola è il consigliere Alessandro Cacciotto che invoca la convocazione di un tavolo tecnico con l'amministrazione De Luca.

"Resta il nodo gestione - spiega il consigliere - ad oggi non ancora chiarito da parte dell'amministrazione.Il consiglio della Terza Municipalità si è sempre orientata verso una gestione privata di diversi spazi che passi da gare ad evidenza pubblica. Infine il mistero dei campi da tennis: pronti dal 2018, si vorrebbe adesso aspettare per l'apertura il completamento dell'impianto di pubblica illuminazione e gli spogliatoi. Anche qui il Consiglio della Terza Municipalità non ha fatto mancare la sua proposta: nelle more della realizzazione di spogliatoi ed illuminazione, si aprano gli impianti anche senza spogliatoi e illuminazione. La primavera consente di sopperire alla mancanza di pubblica illuminazione per gran parte della giornata grazie alla luce naturale e, vista la situazione legata al Covid, è consigliabile anche fare a meno in questo momento degli spogliatoi, la cui costruzione in ogni caso e nelle more non verrebbe impedita dall'apertura al pubblico dei campi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Contouring , la tecnica makeup per valorizzare il tuo viso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento