rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Villa Dante appena rinnovata e già vandalizzata, al vaglio le telecamere per risalire ai responsabili

Spazi interni ed esterni sono stati presi nei giorni scorsi di mira da ignoti che hanno devastato recinzioni, addobbi e un bagno

A pochi giorni dall'inaugurazione dei nuovi spazi di Villa Dante, rinnovati dall'amministrazione comunale, già i primi vandali sono entrati in azione. Nei giorni scorsi alcuni spazi interni ed esterni sono stati distrutti da soggetti ignoti. A denunciare l'accaduto il sindaco Federico Basile. "A quei soggetti che negli ultimi giorni sono entrati a Villa Dante vandalizzando gli spazi esterni - interni ed i bagni dico che il nostro impegno per eliminare questi comportamenti sarà ancora più forte, perché la nostra città merita di essere rispettata prima di tutto da noi", ha scritto sulla sua pagina facebook. 

Ma la storia non finisce qui perché adesso la zona è stata tappezzata da videocamere di sorveglianza i cui filmati sono in corso di analisi per individuare i responsabili di quanto accaduto. "È assurdo pensare di vedere così vanificato un lavoro che stava riqualificando uno dei più importanti spazi pubblici che stiamo restituendo alla città - ha aggunto ancora Basile - Non capisco e non capirò mai il senso di questi gesti perché Messina è casa nostra e dobbiamo tutti prenderci cura di casa nostra". 

Anche il presidente della Terza Municipalità si è espresso in merito a quanto accaduto chiedendo un presidio fisso di forze dell'ordine per tutelare la zona, notte e giorno. "Questi gesti mortificano non solo Villa Dante ma l'intera città perché è inconcepibile il totale disprezzo della cosa pubblica.A Villa Dante, l' Amministrazione, sta facendo davvero un buon lavoro potenziando la Villa più grande della città con strutture, da ultime quelle sportive, e fornendo servizi", ha scritto in una nota. 

"Ogni giorno infatti la Villa offre occasioni di svago, di intrattenimento e di socializzazione. Purtroppo di gesti negativi all'interno di Villa Dante se ne sono consumati fin troppi in questi anni tra episodi di micro-criminalità e atti vandalici ed è necessario intensificare i controlli per evitare di vanificare il buon lavoro fatto all'interno della Villa e per evitare che le persone siano scoraggiate alla frequentazione", ha aggiunto. 

"Sarebbe necessaria anche la presenza all' interno della Villa di un presidio fisso di forze dell' Ordine  e se ciò non fosse possibile anche per questioni organizzative e di organico, affidare, se possibile, il servizio di vigilanza, mediante attivazione di procedure ad evidenza pubblica, a  istituti di vigilanza e/o guardie private", ha concluso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Dante appena rinnovata e già vandalizzata, al vaglio le telecamere per risalire ai responsabili

MessinaToday è in caricamento